Cronaca

CERIGNOLA: OTTO ARRESTI IN UN ANALOGO SERVIZIO A LARGO RAGGIO A CERIGNOLA.

A Cerignola, invece, un analogo servizio coordinato, qui supportato invece da un equipaggio del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari-Palese, ha portato all’arresto di otto persone.

Un incensurato del ’71, a seguito di una perquisizione presso la propria abitazione nell’ambito di una mirata attività investigativa, con anche discreti servizi osservazione, controllo e pedinamento, è stato arrestato perché trovato in possesso di. 15 dosi di cocaina, del peso complessivo 11,5 grammi circa, oltre che due bilancini precisione nonché vario  materiale per confezionamento droga.

Nello stesso contesto, i militari, all’esito di un mirato servizio volto cattura soggetti colpiti da provvedimenti restrittivi, hanno poi tratto in arresto altri due incensurati, padre e figlio, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa giovedi scorso dal G.I.P. del Tribunale di Foggia, per atti persecutori nei confronti   di un giovane del posto, “colpevole” di aver allacciato una relazione sentimentale con l’ex fidanzata del figlio, che è accusato anche di lesioni personali gravi, poiché il 2 luglio scorso aveva aggredito a pugni il rivale, procurandogli lesioni con prognosi di guarigione superiore ai 40 giorni. Un terzo soggetto, pregiudicato, è invece finito in manette in esecuzione di un’altra ordinanza di custodia cautelare, anch’egli agli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Foggia, in sostituzione dell’obbligo di presentazione alla P.G. e di dimora a Cerignola, cui si trovava sottoposto per reati contro il patrimonio. Il provvedimento è scaturito a seguito delle segnalazioni dell’Arma per le ripetute violazioni alle prescrizioni, accertate e segnalate dalla Stazione.

Sempre a Cerignola, e sempre per per atti persecutori è stato arrestato un cinquantenne, che, in più circostanze, con condotte reiterate, non accettando la fine della relazione con la propria moglie si era reso responsabile di atti molesti e minatori nei suoi confronti, procurandole un perdurante e grave stato di ansia e di timore per la propria incolumità.

I Carabinieri della Stazione San Ferdinando di Puglia, invece, all’esito di un mirato servizio di osservazione, controllo e pedinamento, hanno tratto arresto una giovane coppia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari operanti, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno trovato a casa dei due 70 grammi circa di hashish, oltre a vario materiale per il confezionamento dello stupefacente. Per la coppia si sono aperte le porte del carcere di Foggia.

Infine, ancora a Cerignola, lungo corso scuola agraria, un giovane pregiudicato di Lavello (PZ) non ha ottemperato all’alt intimatogli da pattuglia dell’Aliquota Radiomobile del NORM, dandosi alla fuga al volante della propria auto, con manovre tali da creare una situazione di grave pericolo, venendo però prontamente raggiunto e fermato dopo un breve inseguimento. Il soggetto è risultato sprovvisto della patente di guida poiché revocata, e in più è stato sorpreso in possesso di un grammo di hashish, e sotto l’effetto di sostanze alcolemiche. Il giovane è stato trattenuto nella camera di sicurezza del Comando, in attesa del giudizio per direttissima.

Qui, nel corso dell’operazione, sono state controllate 194 persone, 127 mezzi, e sono state effettuate 18 perquisizioni personali e sette domiciliari.

Altri articoli

Back to top button