Prima paginaStoria

CIAO FRA’ – IN RICORDO DI GINO COSENZA

Venerdì 12 maggio scorso è deceduto il noto elettrauto sanseverese Gino Cosenza, grande appassionato cicloamatore.

Ha avuto un malore mentre stava rientrando dalle sue classiche uscite mattutine in bicicletta, svolte prima di recarsi alla sua officina per riprendere il lavoro.

Purtroppo il suo cuore non ha retto, quel cuore che già in passato gli aveva dato qualche problema.

Quel cuore colmo di generosità e passione per tutto quello che faceva, per il suo lavoro, per la sua bicicletta e soprattutto per i suoi affetti.

E da come hanno reagito i suoi figli e sua moglie, con composto dolore e sentita rassegnazione, si capisce che persona amorevole fosse.

Nel suo lavoro era un portento, perché rappresentava l’ultima spiaggia per chi non riusciva a risolvere i problemi della sua macchina.

Ecco perchè era tanto noto.

La bicicletta poi, una passione che lo spingeva a trovare momenti propizi della giornata per compiere le sue escursioni, anche impegnative.

Quelle escursioni che per ogni cicloamatore richiedono sforzo e fatica, ma che poi risultano la quintessenza dello sport.

Ad un osservatore esterno poteva sembrare esagerata questa sua voglia di pedalare, maniacale per certi versi se si pensa  allo stato non proprio perfetto del suo cuore.

Ma chi come lui coltiva questa stupenda pratica sa che spesso il cuore, inteso come ardore, supera la razionalità e spinge ad affrontare sfide sempre più importanti.

Ecco perché gli amici dell’associazione “A.S.D. AMICI IN BICI SAN SEVERO” lo hanno onorato, scortando il feretro in sella alle loro biciclette fino all’arrivo al cimitero, passando di fronte alla propria officina, in una appassionante “silenziosa velocità”, come dice Paolo Conte.

Questo era Gino Cosenza, un condensato di vitalità e passione per quello che faceva.

Gli amici lo piangono e lo ricordano come un personaggio schietto e generoso.

Con la morte di Gino Cosenza, San Severo perde un cittadino amato e rispettato da tutti.

Vorremmo chiudere con un suo intercalare.

Ciao Frà.

Altri articoli

Back to top button