Comunicati

Commissariamento dell’Aro: L’opposizione continua a strumentalizzare

La precedente amministrazione rifiutò la presidenza Aro, il commissariamento è frutto dei ritardi dell’organismo nelle procedure della gara per individuare il gestore unico del servizio di igiene urbana in tutto il territorio

“Il  non è certo avvenuto per mancanze del Comune di San Severo. Ancora una volta dobbiamo registrare che i rappresentanti dell’opposizione continuano a strumentalizzare la questione dell’ARO e la gestione dei rifiuti mentre farebbero bene a spiegare ai sanseveresi che con la precedente amministrazione il Comune di San Severo ha rinunciato alla presidenza dell’Aro perdendo il ruolo di capofila che le sarebbe spettato”. Così il Sindaco Francesco Miglio replica alle critiche di Italia Unica sulla questione. La Legge della Regione Puglia n. 24/2012, infatti, ha istituito gli Ambiti di Raccolta Ottimali (ARO). Il Comune di San Severo rientra nella perimetrazione dell’ARO 4/FG che comprende anche i Comune di Serracapriola, Torremaggiore, San Paolo di Civitate, Lesina, Poggio Imperiale, Apricena, Rignano Garganico, e Chieuti. Il 12 Settembre del 2013 l’Assemblea dei Sindaci ha nominato il Sindaco di Serracapriola, Marco Camporeale, all’unanimità, Presidente dell’ARO 4/FG. Da quel momento il Comune di Serracapriola è diventato l’Ente capofila dell’ambito.

“Il Comune non è stato commissariato all’interno dell’ARO, come qualcuno erroneamente vuole far credere – aggiunge il Sindaco Francesco Miglio -, ma il commissariamento dell’ARO riguarda il ritardo nella progettazione e indizione della gara per individuare il gestore unico del servizio di igiene urbana in tutto il territorio. Quando questa amministrazione si è insediata il Comune di San Severo sotto la guida del centrodestra – conclude il Sindaco – aveva già rinunciato a giocare il ruolo di capofila e alla presidenza che gli spettava all’interno dell’Aro. Chi oggi critica la decisione di commissariare l’Aro farebbe quindi bene a rivolgere altrove le proprie critiche e raccontare ai cittadini la verità”.

Portavoce Comune

 

Altri articoli

Back to top button