In evidenza

COZZOLA: “MIGLIO SINDACO PER UNA SAN SEVERO A MISURA DEI PIU’ DEBOLI”

Abramo Lincoln, diceva “Nessuno è così alto come quando si china per aiutare un bambino”: ad ogni bambino deve essere garantito il diritto al gioco, al tempo libero e alla cultura, il diritto più

 

bello sancito dalla Convenzione di New York sui Diritti del Fanciullo e queste prescrizioni normative devono essere assicurate  a tutti i fanciulli, specialmente a quelli  che non sorridono, che vivono in situazioni di disagio, che sono ricoverati in ospedale,  che vivono senza famiglia, che affollano le nostre periferie.

I genitori – tutti i genitori – devono riflettere su questo quando votano: il loro voto può contribuire a rinnovare la città, migliorare il futuro dei propri figli, dando loro libertà e felicità, coinvolgendo anche i bambini meno fortunati e soli.

La politica, con una programmazione costruttiva e aperta alla società civile, deve migliorare la qualità della vita dei diversamente abili, predisponendo servizi a loro dedicati, anche ascoltando i diretti interessati e lasciando loro l’opportunità di scegliere per il proprio benessere; le azioni politiche devono prevedere e  predisporre opportuni mezzi  per  garantire  loro standard di vita migliori, garantendo i diritti fondamentali alla vita di relazione, alla formazione professionale, allo sport, all’arte e alla cultura.

Come scegliere, tra i numerosi candidati, la persona  che potrà rappresentarTi in Consiglio Comunale di San Severo per i prossimi cinque anni? Bisogna conoscere il suo profilo, le sue esperienze pregresse,  la sua vita, i suoi ideali, se è scesa a compromessi o si è  arricchita sine causa, diffidando di coloro che promettono lavoro, appoggi e sistemazioni varie: sono corruttori. Affideresti l’educazione ed il futuro dei tuoi figli ad un corruttore?

Al popolo silente di persone oneste di San Severo, chiedo di riflettere con senso critico su queste domande, sull’esito del proprio voto e di esprimere preferenze per migliorare e rinnovare la nostra Città che ha bisogno delle abilità e competenze di persone oneste,  credibili che vivono del proprio lavoro e che  credono nell’impegno civile e sociale.

Sulla base di queste riflessioni ho deciso di impegnarmi in prima persona, per portare avanti questi ideali, confidando sul senso di responsabilità che ciascuno potrà e dovrà concretizzare mediante un voto di preferenza che vada a premiare chi ha testimoniato con la sua vita i valori in cui crede.

Grazie.

Avv. Maria Antonietta Cozzola, candidata consigliere per la lista Popolari per l’Italia che sostiene il candidato Sindaco FRANCESCO MIGLIO.

Altri articoli

Back to top button