ComunicatiIn evidenza

“ESSERE DONNA NON SIGNIFICA CHE NON POSSO FARE QUESTO LAVORO”

“ESSERE DONNA NON SIGNIFICA CHE NON POSSO FARE QUESTO LAVORO”. UNA RAGAZZA IN UN CAMPO E VIRTÙ E RISPETTO AL SUO FIANCO

In redazione scrive lei, Gianna BALSAMO che, per hobby ama molto scattare fotografie ed i suoi scatti, dove emerge tutta la sua passione, sono dei veri capolavori.
Gianna ha voluto raccontare una tra quelle esperienze che definisce essere stata tanto bella, quanto inaspettata.
“Mi sono recata in campagna per immortalare qualche scatto durante la raccolta delle olive e, mentre scattavo alcune foto, ho subito notato una persona che aveva degli orecchini a forma di perle alle orecchie. Mi sono allora avvicinata ed ho potuto scoprire che si trattava di una bellissima ragazza. Il suo nome è Francesca Mennella.”, racconta Gianna, aggiungendo di esserne rimasta davvero stupita, visto che, attualmente, già a volte risulta alquanto difficile trovare un ragazzo che lavori nei campi, figuriamoci una ragazza.
“Lei mi disse: DONNA NON SIGNIFICA CHE IO NON POSSO FARE QUESTO LAVORO. Amo lavorare nei campi ed ho costretto mio padre a portarmi con lui”, continua a raccontare Gianna nella sua lettera, riferendosi alla giovanissima lavoratrice.
“Sono rimasta affascinata da tale ragazza e, visto che è prossima la GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, vorrei dedicare a lei la mia missiva, con lo scopo di far notare che a San Severo ve ne sono molti di giovani perbene, sia donne che uomini”, conclude la giovane lettrice e noi non possiamo che avallare questo suo gentil pensiero, consapevoli che, tra tante storture e violenze, le nuove generazioni riescono a sorprenderci una volta ancora, accrescendo la fiducia e la speranza in un mondo migliore.
(Foto di Gianna BALSAMO).

 

Altri articoli

Back to top button