Comunicati

Fermare i licenziamenti: Lavoratori ATA chiedono incontro al provveditore agli studi

Circa 100 lavoratori ATA della provincia di Foggia a vario titolo per contenziosi burocratici, superficialità di sindacati, avvocati ,e rimpalli istituzionali da un giorno all’ altro si sono visti recapitare a casa una lettera di licenziamento; una  loro rappresentanza  ha contattato noi di Forza Nuova  e ci ha messo al corrente dell’ennesima farsa all’ italiana, in questo scenario schizofrenico la morale è che questa gente da un giorno all’ altro si trova senza lavoro con le intuibili conseguenze che questo comporta in termini di disagio  e disperazione sociale, inutile rimarcare che molti sono monoreddito e tanti fanno parte delle categorie protette, ovvero anche invalidi civili, proprio per questo quindi riteniamo che non si debba perdere altro tempo. I lavoratori hanno chiesto da tempo un incontro con il provveditore e purtroppo da qualche mese nonostante le rassicurazioni verbali da parte del personale preposto l’incontro è stato sempre rimandato carpendo la buona fede della gente; in data 2 maggio finalmente è stata protocollata la richiesta d’incontro. I lavoratori quindi chiedono al più presto di essere ascoltati, se entro sette giorni non sarà fissato l’incontro si prepara una massiccia manifestazione sotto il provveditorato degli studi a Foggia, e se anche quest’ultima non dovesse servire ad ottenere l’incontro, i lavoratori sono pronti all’ improvviso ad occupare gli uffici del provveditorato interrompendo anche le attività di pubblico servizio e rischiando la denuncia pur di essere ascoltati e far valere le proprie ragioni, in quel caso noi di Forza Nuova saremo con i lavoratori, perché riteniamo  essere lecito almeno ascoltare le giuste istanze di chi è rimasto in mezzo ad una strada e non ha più nulla da perdere. Ci auspichiamo che il provveditore agli studi  fissi al più presto un appuntamento.

Ufficio stampa

Forza Nuova Puglia e Basilicata

 

Altri articoli

Back to top button