Cronaca

FOGGIA – Agente di commercio aggredito e rapinato, la paura della categoria

Agente di commercio aggredito e rapinato del denaro che doveva consegnare a due ditte di generi alimentari di Foggia, finito al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti dove gli sono state medicate le ferite al volto e a un orecchio giudicate guaribili in dieci giorni; poi l’incendio che ha danneggiato il bar del Ristorante in Fiera. Due momenti di criminalità per due vittime a cui va la piena

 

solidarietà di Confesercenti.

Recrudescenza della criminalità che ora inizia a preoccupare e che provoca non poche paure tra gli addetti ai lavori. «Insieme alle forze dell’ordine, alle associazioni di categoria e alle istituzioni – commenta Matteo Rinaldi, presidente degli Agenti di Commercio e vicepresidente provinciale della Confesercenti – dobbiamo impegnarci a preservare il valore economico, sociale e culturale delle attività imprenditoriali e dell’Agente di Commercio, particolarmente esposto, in quanto svolge la propria attività prevalentemente in macchina ed in viaggio, esposto, proprio perché isolato, al rischio di aggressione. Se non accade, si rischia di scoraggiare agenti e rappresentanti ad intraprendere questa attività, privando gli operatori economici di un servizio indispensabile per la loro attività e per l’economia territoriale».

Una richiesta che ha come come obiettivo precise richieste. «La gravità della situazione – continua Rinaldi – impone iniziative concrete. Noi ci renderemo promotori di apposite riunioni tra gli operatori della categoria per programmare iniziative idonee e maggiore collaborazione tra operatori del settore e forze dell’ordine per rendere più sicura l’attività dell’Agente, le città e le strade della nostra Provincia».

Altri articoli

Back to top button