In evidenza

Foggia, arresto Cera: polemiche sul gip, il fratello ha avuto una nomina da Emiliano

Il giudice aveva «scagionato» il governatore circa il presunto accordo corruttivo. E il giorno degli arresti Emliano su Fb aveva detto «il fatto non sussiste»

Il fratello del gip foggiano Armando Dello Iacovo, che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare per Angelo e Napoleone Cera, è consigliere di amministrazione della Apulia Film Commission su nomina della giunta Emiliano. L’inchiesta giudiziaria che ha scosso il mondo politico pugliese rischia dunque di innescare una polemica politica: Giovanni Dello Iacovo, giornalista, è il portavoce dell’assessore al Bilancio della Regione, Raffaele Piemontese, ed è dipendente a tempo determinato del gruppo Pd in Consiglio regionale.

Nessuno ha esplicitamente parlato di conflitto di interesse, ma ieri a Foggia sul punto c’è stata molta tensione, soprattutto nel mondo politico. Il gip Dello Iacovo è persona di indiscusso spessore, e gode di enorme considerazione nell’ambiente giudiziario dove è noto per la sua serietà e professionalità. Il giudice non si è pronunciato direttamente su Emiliano – per il quale la Procura non ha avanzato alcuna richiesta di misure cautelari – ma, decidendo sui Cera, ha stabilito che non ci sono gravi indizi per l’accusa di corruzione che coinvolge anche il governatore.

Per il gip c’è «assenza di collegamento» tra la richiesta avanzata da Emiliano ai Cera, ovvero quella di impegnarsi per sostenere alle elezioni comunali il sindaco uscente di San Severo, Francesco Miglio, e quella fatta dai Cera a Emiliano, cioè di nominare un loro uomo come commissario della Asp di Chieuti: tra i due episodi per il gip non ci sarebbe «un collegamento oggettivo o soggettivo».

In base a questa valutazione, riportata nell’ordinanza di custodia cautelare, Emiliano, lo stesso giorno degli arresti, ha scritto su Facebook che «il fatto non sussiste»: «Meno male che hanno fatto in fretta a restituirmi serenità e dignità». Martedì il gip Dello Iacovo dovrà tenere l’interrogatorio di garanzia per gli arrestati Angelo e Napoleone Cera.

fonte lagazzettadelmezzogiorno

Altri articoli

Back to top button