In evidenza

Frà Francesco Cicorella, da San Severo con la passione del canto, non si ferma e..va in fuga

È in uscita “La Fuga”, il nuovo singolo di frà Francesco Cicorella, parroco di San Bernardino a San Severo e “frate rock”, che anticipa l’arrivo di un nuovo “ep” (cd con 5 tracce musicali) che sarà pubblicato nel corso di quest’anno. Descrive, così il lavoro padre Francesco Cicorella: “L’attesa credo

 

sia l’atteggiamento più proficuo nella vita di una persona. ‘La fuga’ è la celebrazione nella forma ‘canzone’ di questa dinamica. Questa è una canzone scritta diversi anni fa, dopo la lettura di un libro di Cristoph Baker; doveva essere inserita nell’album precedente ‘Sono alla porta’, ma per problemi incorsi nella produzione (‘Erano finiti i soldi’ – confessa padre Francesco – ndr), non è stato possibile inserire questo brano. A distanza di qualche anno, penso sia stato meglio così, perché con la band non mi ero soffermato il tempo necessario per pensare ad un arrangiamento che potesse essere adatto per un brano che non doveva essere un rock dirompente, come tutti gli altri brani del disco. I tempi non erano maturi”. L’incontro, quasi casuale con Edgardo Caputo, musicista e titolare degli studi di registrazione EdRecords a San Severo, è stato provvidenziale per dare “un vestito” alla canzone. “La fuga – riprende padre Francesco – cerca di demolire il modello dell’eroe nel cinema americano, che deve affrontare tutto a muso duro e vincere ogni situazione. La vita vera non funziona proprio cosi. Per saper leggere in maniera obbiettiva la propria storia e quella di chi ci sta attorno, occorre ritirarsi, per scoprire un altro punto di vista. Scappare da quell’esigenza di dover spiegare e comprendere ogni cosa, dimenticandoci che non tutto nella vita può essere spiegato, ma certamente tutto va vissuto. Un elogio della diserzione, della possibilità di poter tornare indietro. Il feeling con Edgardo Caputo, che ha arrangiato, registrato e mixato il pezzo, è stato immediato. Le persone cambiano, le situazioni cambiano, anche le canzoni hanno bisogno di essere ripensate con dei vestiti nuovi. Ho chiesto ad Edgardo, che curerà la direzione artistica di questo progetto, di potermi avvalere dei miei musicisti, che da diversi anni condividono con me questa avventura musicale. Inoltre – conclude Cicorella –  per poterla ascoltare meglio è stato pensato ad un videoclip, realizzato da altri miei compagni di viaggio importanti: lo sceneggiatore Mauro Valente ed Angelo La Torre che ha curato la regia; Salvatore Tota, Simona Irmici e Domenico Miglio, che hanno dato una formidabile prova da attori, impreziosendo moltissimo questo lavoro”. Originario di Conversano, frà Francesco Cicorella ha all’attivo già tre album ed alcune partecipazioni importanti, come quella ad “Unomattina” (RAI 1) ed il premio della critica al concorso “Eventorock” nel ’08. “La Fuga” è stato arrangiato da Edgardo Caputo all’EdRecords studio di San Severo: “Sono particolarmente soddisfatto del lavoro fatto con Francesco Cicorella – dichiara Caputo – Lui non è alla prima produzione discografica ed il suo sound, finora, è sempre stato molto vicino al rock (molte chitarre elettriche con la ritmiche in primo piano). Questa volta invece, abbiamo deciso di virare verso sonorità più acustiche, dove in evidenza c’è il pianoforte, accompagnato da una grande orchestra di archi. ‘La fuga’ ha preso così un’atmosfera sinfonica che credo si sposi benissimo con un testo molto profondo ed impegnativo”.



Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button