In evidenza

Francesco Miglio valuta la candidatura a Presidente della Provincia per rappresentare tutta la Capitanata

“Nei giorni scorsi ho ricevuto molte sollecitazioni da parte delle associazioni di categoria, movimenti civici e pariti politici a scendere in campo per la presidenza della Provincia di Foggia. Una sfida che potrei accettare nell’intento di rappresentare le esigenze di tutta la Capitanata, dal capoluogo ai centri minori fino ai piccoli comuni del Sub Appennino e del Gargano”.

Così il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, annuncia di sciogliere nelle prossime ore la scelta di candidarsi alla presidenza della Provincia.

“Certamente Foggia svolge un ruolo

 

centrale nello sviluppo del territorio – spiega Miglio -, tuttavia soprattutto negli ultimi anni i comuni minori sono stati penalizzati dai tagli dei servizi, delle infrastrutture incomplete o mai realizzate e dall’assenza di una politica di ampia visione capace di rappresentare settori importanti come l’agricoltura, il turismo e la commercializzazione dei prodotti tipici della Capitanata integrandoli in una unica rete di sviluppo”.

Esigenze che il sindaco del comune dell’Alto Tavoliere, che sin da giovane ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale, conosce bene e intende interpretare in difesa dell’intero territorio.

“Basta pensare – continua Miglio – alla situazione della statale 16, delle condizioni delle strade del sub appennino Dauno, dell’importanza delle stazioni ferroviarie che collegano il Gargano ai centri più grandi e che sono ormai state declassate. Così come non è da sottovalutare l’importanza del  Gino Lisa per l’intera Capitanata e il suo futuro sviluppo. Questi sono temi che non hanno colori politici ma possono diventare assi portanti di un nuovo progetto per la Capitanata che da San Severo è già partito ed ha come obiettivo il Bene Comune”.

Dall’agricoltura al turismo, dalle infrastrutture ai servizi, il sindaco Francesco Miglio ha le idee chiare sul nuovo ruolo di coordinamento che dovrebbe svolgere l’ente Provincia.

“I sindaci e gli amministratori dei comuni minori – conclude Miglio – hanno addirittura dovuto assistere alla chiusura dei servizi postali, alla chiusura di sedi distaccate universitarie, al declassamento di centri di assistenza socio sanitaria, all’assenza di servizi primari per i cittadini. Se dovessi accettare la sfida della candidatura alla presidenza della Provincia sarà questa la mia sfida, una sfida che intendo raccogliere con l’appoggio di tutti quei Comuni di piccola e media taglia che, al di là del colore politico, bene conoscono queste problematiche e che spesso si sono scontrati con una politica che non ha saputo guardare all’intero territorio con la lungimiranza necessaria”.

San Severo 27 agosto 2014

Altri articoli

Back to top button