ComunicatiIn evidenza

L’associazione “ Un filo che unisce” di Poggio Imperiale non dimentica i nonni.

Donate copertine presso la casa di riposo “Anna Maria Zirillo” di Chieuti

Chieuti: sabato 1 Ottobre 2022 una rappresentanza dell’Associazione “Un filo che unisce” di Poggio Imperiale si è recata presso la casa di riposo “Anna Maria Zirillo” di Chieuti (FG), per donare, in occasione della festa dei nonni, delle copertine di lana realizzate dalle ultime piastrelle dell’ “Albero in Piazza”.

Era il primo dicembre 2019 quanto in piazza Imperiale, in un’atmosfera insolitamente suggestiva, alla presenza di autorità e tanta gente veniva illuminato un magnifico ed imponente albero di Natale. Si trattava di un grande albero, alto 9,3 metri, montato su una struttura in ferro e rivestito da piastrelle Granny 15 x 15 cm lavorate ad uncinetto (più di 4000 piastrelle lavorate da più di 50 signore dell’associazione).

“Le stesse – come riferisce la presidente dell’associazione Antonella Bonante – hanno decorato fino al 6 gennaio 2020 l’albero in piazza Imperiale, poi sono state rimosse, scucite e lavate. Sono diventate tante bellissime coperte, delle quali una parte è stata venduta a metro ed il ricavato devoluto in beneficenza all’ A.G.A.P.E. (Associazione Genitori Amici Piccoli Emopatici) Onlus di San Giovanni Rotondo, una parte riciclata per i lavori esposti in paese ed altre sono state donate alla Protezione Civile di Poggio Imperale per i profughi ucraini”.

Altri articoli

Back to top button