In evidenza

Le economie cittadine ed il lavoro…restino in città: Gruppo Sales e sindaco Savino…convergono

Sale la tensione sociale nella “Città dei campanili”, così come in questi giorni l’escalation delinquenziale. Sicuramente due indicatori, due “campanelli” d’allarme, che devono far stringere “ a coorte” tutte le istituzioni cittadine

 

ubicate nel territorio, il mondo produttivo e la società civile. Dopo la minaccia di occupare i cantieri della Rigenerazione Urbana, i  disoccupati edili di San Severo, hanno occupato martedì scorso, durante il Consiglio comunale, l’aula consiliare di Palazzo Celestini. La richiesta all’Amministrazione è stata quella di riuscire a trovare lavoro negli erigendi cantieri, avviando delle manifestazioni di protesta in caso di mancate soluzioni. Questa la “cornice”, ma il quadro è caratterizzato dai “colori” del disagio sociale, della sfiducia, dall’autostima che cala sempre più. Per molti, il tanto atteso posto di lavoro che non arriva, fa diventare la tela monocromatica con il “nero” della disperazione. A tal proposito, cioè se, in base alla legge, cercare di tener presente le aziende locali che fanno lavorare cittadini sanseveresi è questo il concreto e responsabile dialogo tra il Gruppo Sales ed il Sindaco su “facebook”, ormai diventata l’agorà virtuale della città. Così il Gruppo Sales: “Nella nostra Città esistono almeno una decina di realtà attive nel mondo della ‘progettazione grafica’; almeno tre appartenenti alla promozione e distribuzione; almeno altre quattro operanti nel mondo del service per eventi e spettacoli; circa una trentina di iscritti all’albo dei pubblicisti e dei giornalisti; due tipografie ed uno stabilimento tipografico. Ti accorgi che fra tutte queste realtà che combattono ogni giorno la crisi, superando mille ostacoli la nostra Amministrazione Comunale preferisce senza alcun criterio meritocratico, solo alcuni ‘eletti’ ai quali affidare incarichi, lavori, forniture ecc. Non ce ne vogliano costoro, ci mancherebbe – evidenzia il Gruppo Sales – Ma tutto questo si chiama può chiamare ‘ingiustizia’ai danni delle stesse aziende Sanseveresi che dovrebbero essere il motore della Città. Infine ancora più spesso succede che gli incarichi vengono affidati ad aziende forestiere, come si diceva una volta e questo è ancora più ingiusto”. Questa la riposta del sindaco, Gianfranco Savino, sensibile alla tematica: “Il Gruppo Sales ricorderà bene che quando venne a lamentarsi con il sottoscritto, lo stesso ebbe ad inviare una lettera circolare a tutte le Aree Gestionali affinché avessero usato, nei limiti della legalità, un criterio equo tra tutte le realtà locali tipografiche nel commissionare lavori. Più di questo il sottoscritto non ha potuto né può fare poiché il tutto spetta all’Organo di Gestione, Dirigenti e responsabili delle varie Aree, che sono coloro che materialmente gestiscono i vari servizi, commissionano materiale e pubblicazioni varie e che sono i diretti responsabili. L’Organo politico, il Sindaco in primis, infatti, come certamente il Gruppo Sales ben sa, più di tanto non può fare, altrimenti commetterebbe atti illegittimi ed invaderebbe il campo gestionale che spetta, invece, ai diretti dipendenti comunali, certamente non scelti nè assunti da questa Amministrazione Comunale, ciascuno in base alle proprie funzioni. Pertanto il Gruppo Sales, avendo già il sottoscritto fatto ciò che era suo dovere fare, se ritiene che ci siano delle irregolarità gestionali, faccia pervenire al sottoscritto un regolare esposto che il sottoscritto medesimo trasmetterà a chi di competenza per eventuali indagini del caso. Restando in attesa il sottoscritto porge distinti saluti”. Queste le conclusioni del Gruppo Sales:  “Il Sindaco Savino ebbe a ricevere le nostre lamentele e subito dopo inviò una circolare interna agli organi competenti, ma purtroppo forse questo gesto ‘legale’ non è bastato a far capire a chi di competenza che le risorse vanno distribuite sul territorio. Sig. Sindaco è vero che per legge le forniture e gli incarichi possono essere aggiudicati senza alcuna gara d’appalto fino ad un certo importo, ma è altrettanto vero che non è possibile incaricare sempre ‘gli stessi’. In modo responsabile, accettiamo il Suo invito a fare un esposto ed indirizzarlo alla Sua persona. Come dicevamo le risorse vanno distribuite in maniera equa rispettando tutte le realtà operanti in tutti i settori. Grazie per l’attenzione che ci ha riservato”.



Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button