In evidenza

Miglio: “Non ci siamo inventati il bilancio partecipato “

Le azioni populistiche non servono a far crescere la città, le best pratices più significative in tutta Italia sono linee guida per migliorare la città

“Le strumentalizzazioni e le azioni populistiche non servono a far crescere la città, né a fornire nuovi stimoli di sviluppo e confronto”. Così il Sindaco Francesco Miglio e l’intera Amministrazione Comunale rispondono alle critiche circa la delibera riguardante il bilancio partecipato e le prassi burocratiche utilizzate all’interno della struttura comunale.

“Non ci siamo inventati

 

il bilancio partecipato – spiega il Sindaco Francesco Miglio – ma abbiamo portato per la prima volta in città una pratica diffusa in decine e decine di Comuni in tutta Italia, seguendo lo stesso schema di delibera. È ormai prassi di tutte le pubbliche amministrazioni condividere le best pratices più significative che in altre realtà hanno prodotto risultati importanti e deliberare su testi che sono fondamenti giuridici comuni con riferimenti legislativi che sono già ben delineati. Le best pratices che hanno rivoluzionato altri territori e città sono linee guida per migliorare la città”.

Secondo l’Amministrazione Comunale, quindi, sarebbe auspicabile che le energie di quanti a parole si dicono impegnati a migliorare la qualità della vita dei sanseveresi e ad offrire chance di sviluppo e di crescita, fossero spese per confronti costruttivi su idee e proposte.

“Riteniamo che ai cittadini – continuano dall’Amministrazione Comunale –  non interessino queste beghe alimentate da chi è ancora in cerca di visibilità e che potrebbe acquisirla molto di più se invece di alimentare polemiche infondate si attivasse per contribuire alla crescita urbana con proposte e idee migliorative. Del resto l’Amministrazione Comunale si è detta sin dall’inizio disposta a confrontarsi su tematiche e progetti che potranno contribuire a migliorare la città”.

Altri articoli

Back to top button