In evidenza

SAN NICANDRO GARGANICO (FOGGIA) – due arresti coltivavano marijuana Sequestrata 1 tonnellata

Militari del Corpo forestale dello Stato hanno arrestato due persone e sequestrato, a San Nicandro Garganico, 1.100 chilogrammi di cannabis e un impianto di essiccazione.

Si tratta di una coltivazione,

 

formata da due piantagioni, creata all’interno di un uliveto in stato di abbandono in località Piana di Sagri-Saggese.

Le piante, 250 in tutto di altezza variabile tra 50 centimetri e due metri, sono state trovate in ottime condizioni vegetative e ben occultate.

All’arresto dei due coltivatori di cannabis, la Forestale è arrivata utilizzando anche telecamere nascoste tra la vegetazione. Gli arrestati, dei quali non sono state rese note le generalità, hanno 50 e 25 anni, risiedono in provincia di Foggia e hanno ammesso le loro responsabilità.

Non erano nè affittuari, nè proprietari del fondo. Il più anziano dei due è intestatario di un vivaio con annessa produzione, mentre l’altro è un suo dipendente con precedenti penali di lieve entità.

Dal quantitativo di cannabis sequestrato, della specie ‘sativa indicà ad alto contenuto di agenti psicotropi, come appurato nei Laboratori di analisi sostanze stupefacenti (Lass) dei carabinieri, è stato stimata la produzione di 160 mila dosi di droga che sul mercato avrebbero fruttato circa 600 mila euro.

Nell’operazione sono state impiegate 15 persone, per una decina di giorni, e un elicottero.

da La Gazzetta del Mezzogiorno

Altri articoli

Back to top button