In evidenza

SAN SEVERO: BASKET – L’Alius si impone su una nervosa Diamond Foggia

Con le giocate dei due marziani Bjelic e McCaffrey, l’Alius San Severo supera un’agguerrita Diamond Foggia, scesa al Palacastellana con l’intento di far sua la posta in palio. La squadra di Padalino, Del’Aquila e Vigilante, ex giocatori della Cestistica San Severo si presentava alla gara come un gruppo di temibili tiratori ed implacabili contropiedisti. L’obiettivo di coach Panizza era stato infatti,

 

per tutta la settimana, quello di limitare le situazioni di tiro comodo per le bocche da fuoco arancioni e coprirne i micidiali contropiede. In attacco invece la parola d’ordine era dare la palla a Bjelic per le sue realizzazioni nel pitturato, visto che il solo rientrante Donelson, tra l’altro autore di una buona prova, poteva opporsi alla sua classe ed ai suoi centimetri. La gara infatti era bella e vibrante con un’Alius che allungava all’inizio cogliendo subito un vantaggio di una decina di punti grazie ai suoi due stranieri ben supportati da Ulano, Miglio ed un Ciavarella in netta crescita sia di gioco che di personalità.  Foggia prova a replicare soprattutto con il suo USA, insieme a Dell’Aquila e Vigilante, mentre Nicola Padalino sembra avere le polveri bagnate. Ma nei primi 15 minuti è soprattutto Cameron McCaffrey che segna da fuori, penetra e realizza o scarica o smazza assist sotto canestro e non contento di ciò prende rimbalzi e addirittura distribuisce 2 stoppate, la prima delle quali particolarmente spettacolare su un attonito Chiappinelli lanciato in contropiede. Il 25-16 della prima frazione ben esprime la differenza di valori in campo. Il secondo quarto vede la reazione dei foggiani ben rintuzzata dai padroni di casa che comunque chiudono sul + 8 (40-32) la metà gara. La ripresa delle ostilità vede la reazione degli ospiti con alcune triple e alcuni contropiedi che riducono il divario fino al 45-41 quando, su di una tripla di Nicola Padalino, Luca Vigilante spintona il biancoverde di Portland e viene sanzionato con un fallo antisportivo dal quale nasce una veemente quanto spropositata reazione che porta al fallo tecnico e quindi all’espulsione del numero 7 in maglia arancione che continua a protestare e non vuole saperne di lasciare il campo. Mc Caffrey e Bjelic sono freddissimi sui successivi tiri liberi e riportano le fochine sul +8. Foggia non ci sta e la sua reazione si concretizza con un’altra serie di proteste che portano all’espulsione di coach Vigilante. Incanalate le energie dei foggiani più sull’arbitraggio che sull’andamento del match, la Nuova Alius non ha difficoltà a prendere il largo e con un parziale di 16-4 porta il suo vantaggio ai 16 punti (61-45 al 30’). Il quarto parziale è una passeggiata per i sanseveresi che presto si portano sul +30 prima di mandare in campo i giovanissimi Di Santo (1996) Calvitto e De Nunzio (entrambi 1998). La gara si chiude sull’ 84 a 56 tra gli applausi del numeroso pubblico presente al Palacastellana. Sabato 11 gennaio, alle ore 18,00 si replica, ancora sul parquet amico contro la temibile Adria Bari, terza in classifica con 22 punti.

Nuova Alius San Severo – Diamond Foggia 84-56 (26-15,14.17;21-12,23-12)

Alius San Severo: De Nunzio T., Mc Caffrey C. 30, Conte C. 4, Ciavarella F. 6, Miglio E. (K) 5, Parisatti M. 1, Bjelic G. 31, Ulano A. 5, Calvitto A., Di Santo F. 2. ( TL: 18/21, T2P: 21/49, T3P: 8/21)
All.re: Panizza , Vice All.re: Leggieri

Diamon Foggia: Cardone P., Chiappinelli G. 5, Dell’Aquila A., Dell’Aquila M. 8, Donelson Iii L. 19, Macchiarola D., Padalino A. 6, Padalino N. 11, Vernò V. 1, Vigilante L. 6.
All.re: Vigilante

Altri articoli

Back to top button