In evidenza

SAN SEVERO: BASKET – Una Nuova Alius rinnovata morde il freno in C2

In questa stagione 2013-14 la Nuova Alius San Severo del presidente Amerigo Ciavarella, si presenta ai nastri di partenza del campionato di C2 regionale con molte conferme ed altrettante novità, fiduciosa nelle proprie possibilità di disputare un altro torneo di vertice.

Certamente, dopo

 

la meravigliosa e trionfale cavalcata dello scorso anno, culminata con la trionfale serie finale vinta a discapito dell’Angel Manfredonia, avversario ormai storico delle fochine, l’obiettivo quest’anno non è certo quello di centrare una nuova promozione  ma di ben figurare, raggiungendo magari i Play-off e cercando di andare il più lontano possibile. Coach, società e squadra sono novizi in questa categoria e hanno tutti una gran voglia di imparare per continuare a crescere.

Intanto le due conferme più importanti, soprattutto in tempo di crisi, sono quelle dei main sponsor già da un anno legati al sodalizio di contrada Perretta. Infatti le ditte Lufa Service e Ciavarella prnumatici continueranno a far bella mostra del proprio logo sulle maglie aliussine. Ad esse si aggiungono le generose ed entusiastiche partecipazioni di altre realtà imprenditoriali come Solaris, ed Allianz Bank e di numerosi altri piccoli sponsor supporter che hanno visto nella serietà ed affidabilità della dirigenza biancoverde le prerogative per una proficua collaborazione. Inoltre, il polo scolastico tecnologico sanseverese, di cui fa parte l’istituto agrario “Michele di Sangro” sede della palestra dei Verdi, diretto dal Preside Prof. Giuseppe De Cato, sta pian piano mettendo in atto ulteriori forme di collaborazione con il club. Insomma dal punto di vista societario, la Nuova Alius si sta man mano stabilizzando e rinforzando come dovrebbe un moderno e competitivo sodalizio sportivo.

Lo staff tecnico aliussino è stato praticamente confermato in blocco. Nicolas Panizza, fresco di tessera di allenatore nazionale, conseguita al difficile corso di Bormio, dove è stato unanimemente ritenuto dagli esaminatori come uno dei migliori allievi, continuerà a ricoprire la carica di head coach e  responsabile tecnico. Suo assistente sarò Antonio Leggieri, anch’egli appena promosso allenatore dopo aver ben figurato al corso di Norcia. L’altro assistente, Stefano Bevere, ha appena iniziato la sua gavetta conseguendo la qualifica di istruttore di minibasket e iniziando il corso di allenatore di base. Punto fermo dello staff è ancora una volta il capitano Ernesto Miglio, che oltre a sudare in campo coi compagni, riveste il ruolo di preparatore atletico. Nel settore minibasket, oltre a Bevere, sarà impegnato ancora Antonio Scarano, ormai al suo terzo anno di attività all’agrario, insieme al grande Goran Bjelic che si unirà al gruppetto.

Staff quindi praticamente immutato a dispetto invece delle molte novità nel roster che sarà schierato in campo. La cessione del diciassettenne Nikola Markus , dolorosa ma necessaria per la crescita del ragazzo, andato al Loano, società con prima squadra in DNC ma con un eccellente settore giovanile, in grado di qualificarsi puntualmente per le finali nazionali e di fornire alle selezioni azzurre numerosi elementi, è stata compensata con l’arrivo di Marco Parisatti, 202 cm, che gioca anch’egli nel ruolo di ala forte, lo scorso anno in Croazia, ma con valida esperienza in DNC nel Fondi dov’era impegnato sempre per oltre 20 minuti per gara nei sue due anni di permanenza. Marco proviene dal settore giovanile della Reyer Venezia oltre che da quello di Treviso e della Scavolini Pesaro.

Augustin Davico, trattenuto nel suo Molise da motivi di famiglia e di studio, passato all’Airino Termoli, è stato sostituito da Riccardo Ciavarroni, classe 1992 – 180 cm, lo scorso anno in DNB con la Nuova Sebastiani Rieti con 13 minuti e 4 punti per gara.

Il pezzo forte però della campagna trasferimenti della Nuova Alius è sicuramente il centro Goran Bjelic, il cui ritorno a San Severo è stato fortemente voluto dal presidente e da tutto il consiglio. Goran, nato in Montenegro nel 1993 ed alto 209 cm, andrà ad occupare nel pitturato il posto lasciato libero da Davor Barovic, tornato in patria. La scorsa stagione, il Montenegrino ha trionfato con la sua Nardò, nel torneo di DNC realizzando 26 punti di media e risultando il miglior lungo del campionato. Bjelic, mano morbidissima e gambe veloci, con tanta esperienza alle spalle, condannato a giocare nei campionati regionali per via del suo passaporto straniero, da quando è andato via da San Severo, dove aveva giocato sotto la guida del grande e compianto Milutin Petrovic, ha sempre portato la sua squadra in finale, vincendone ben 5 in 6stagioni. E quando la sua squadra, il Frosinone, non ha vinto la finale è stata ripescata comunque in DNC.  Monteroni, Racalmuto, Monte di Procida, Frosinone e Nardò le sue tappe recenti.

Altra faccia nuova è quella di Giulio Covino, nato nel 1993, guardia di 195 cm, proveniente anch’egli dalla DNC, già compagno di squadra di Ciro Conte nella Pallacanestro Benevento, campione regionale campano under 21, sulla quale la società sta investendo risorse e lavoro per il futuro. Covino prende il posto nel reparto esterni di Pietro Trombetta, trasferitosi per motivi di studio in Inghilterra e che avrebbe trovato l’accordo con i Thunder di Londra per poter continuare a divertirsi giocando a Basket nella terra d’Albione. Lo stesso Conte, lo scorso anno in prestito al Benevento ed in doppio utilizzo nell’Alius, uno degli artefici del successo in serie D, torna a tempo pieno agli ordini di Panizza e Leggieri, Unendosi al gruppo dei confermati Miglio, Ulano, Ciavarella, Vitanostra, Di Santo e Calvitto. In particolare ci si aspetta molto dai ragazzi, in primis dal 96 Di Santo, in grado di ben figurare in tutte le amichevoli fin qui giocate e da Vitanostra, 204 cm di solidità in un ragazzone del 1995, pronto a dare battaglia sotto le plance contro avversari di esperienza.

Sia il Direttore Sportivo Domenico Conte, sia lo staff tecnico si dichiarano soddisfatti e fiduciosi, consci del valore del gruppo e dell’ottima preparazione che ancora una volta permetterà ai verdi di volare in campo per 10 lunghi mesi di gioco e magari di vittorie. Ancora una volta Born To Run è lo slogan e l’inno di questa squadra.

La campagna abbonamenti è stata intanto lanciata e già oltre 100 tagliandi sono nelle mani degli appassionati sanseveresi. Il costo irrisorio della tessera, fissato in soli 30 euro è un altro elemento importante per richiamare un pubblico abbastanza nutrito per il massimo torneo regionale.

Sabato 28 settembre, all’esordio in campionato, i ragazzi della LUFA Service-Ciavarella Pneunatici incontreranno i baresi dell’Adria Bari in trasferta, in attesa di esordire davanti ai propri tifosi domenica 6 ottobre alle ore 18.00 al Palasport Comunale Falcone e Borsellino contro la fortissima UDAS Cerignola, ritenuta da tutti come la netta favorita per la vittoria finale. I ragazzi hanno già dichiarato di essere pronti e di rispettare tutti senza però temere nessuno. Staremo a vedere. Buon Campionato a tutti!

Altri articoli

Back to top button