In evidenza

SAN SEVERO: CALVO – Nessuna decisione è stata presa e non ci sarà alcuna imposizione.

Tranquillizziamo i clubs di Forza Italia e Forza Silvio insieme ai partiti e alle forze civiche locali di centrodestra, in merito alle dichiarazioni del sen. Lucio Tarquinio che hanno suscitato forti perplessità. Abbiamo constatato che l’esternazione del parlamentare foggiano rappresenta un “consiglio” in merito all’opportunità di riproporre

 

i sindaci uscenti a San Severo e Lucera. Nessuna decisione è stata presa e non ci sarà alcuna imposizione. Pertanto proseguiranno a ritmo serrato gli incontri tra i dirigenti dei partiti, movimenti e associazioni di centrodestra per addivenire alla stesura di un programma comune in grado di coagulare le forze sane della città attorno a una candidatura che non sia calata dall’alto ma sia decisa in base alle effettive qualità della persona e delle linee programmatiche. Le forze politiche e civiche della coalizione possono contare su una classe dirigente fatta di donne e uomini dotati di capacità politiche, amministrative e professionali in grado di esprimere un candidato sindaco che faccia dimenticare chi, per anni, ha mal rappresentato il centrodestra. Il diffuso senso di rassegnazione che allontana gli elettori dalla politica deve indurre ogni forza politica e civica, quindi anche Forza Italia, ad attuare la massima trasparenza di ogni processo democratico interno, il rifiuto dei privilegi di casta e di ogni comportamento personale non esemplare, al fine di selezionare una classe dirigente non partitocratica e per lanciare un messaggio a tutti i cittadini che sentono il richiamo dell’antipolitica.

La cittadinanza chiede un cambiamento radicale e un nuovo modo di far politica, puntando su uomini e donne che sappiano interpretare al meglio la voglia di innovazione.

La città di San Severo ha bisogno di un progetto che la riporti a ruolo trainante e significativo nell’economia della Capitanata, obiettivo che potrà perseguirsi solo coinvolgendo nuove risorse, nuove professionalità e nuove competenze.

Primiano Calvo

Altri articoli

Back to top button