In evidenza

SAN SEVERO: Cucù….Savino non c’è più!

Riceviamo e pubblichiamo il testo firma dell’opposizione consiliare inviato alla redazione dagli esponenti del Centro Democratico San Severo

“In data 10 febbraio 2014 si è spenta definitivamente la vergognosa esistenza dell’Amministrazione Savino.

Dopo anni di

 

agonia e di indicibili sofferenze per la nostra città, Savino ha lasciato per sempre Palazzo Celestini ed è tornato alla casa del “Padre”.

Della sua ignobile amministrazione vanno ricordati:

–          lo scandaloso concorso “su misura” per dirigenti;

–          il folle sterminio di più di 100 pini sul viale Due Giugno;

–          l’approvazione della scellerata colata di cemento presso il parco Baden Powell;

–          la stipula della demenziale convenzione con l’Enplus;

–          la previsione di un altro ecomostro su via San Marco;

–          l’intenzionale insabbiamento e stravolgimento del nuovo Pug;

–          la sciagurata chiusura della biblioteca Chirò;

–          il vile abbandono della scuola San Giovanni Bosco;

–          il completo abbandono dell’asfalto stradale;

–          la perdita di 1 milione di euro per la nostra città a causa del ritardo nella presentazione della relativa domanda;

–          il contratto capestro stipulato con la società di gestione dei rifiuti;

–          il criminale aumento delle imposte comunali;

–          gli incarichi affidati “agli amici degli amici” (come confessò pubblicamente l’allora assessore all’ambiente);

–          la squallida compravendita di assessori per rimanere attaccati alla poltrona;

–          l’indebito uso dell’ufficio stampa del Comune a fini di propaganda elettorale;

–          lo sperpero di denaro pubblico per manifesti autocelebrativi;

–          le scioccanti opinioni sulla disabilità rilasciate alle tv nazionali;

–          l’incredibile faccia di bronzo nel mentire ai cittadini.

Si dispensa dalle visite.”


San Severo 10 febbraio 2014.

L’opposizione consiliare.

Altri articoli

Back to top button