In evidenza

SAN SEVERO: MINACCE CON FUCILE A CANNE MOZZE – ARRESTATA UNA DONNA – DENUNCIATO IN STATO DI LIBERTA’ UN MINORE

Gli uomini della Squadra Volante, della Squadra Investigativa e della Squadra Anticrimine del Commissariato di San Severo, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto una donna, C.M., di 44 anni,

 

casalinga, già con piccoli precedenti di Polizia per minacce e reati contro la persona, la quale insieme al nipote P.S., minore di 17 anni, armati di fucile a canne mozze, raggiungevano la vittima C.D. presso la propria abitazione, per avere dei chiarimenti in ordine al possesso da parte del C.D. di alcuni oggetti in oro asportati da ignoti dall’appartamento dell’arrestata.

La discussione degenerava in una colluttazione avvenuta tra C.D.  e l’assalitrice. La vittima, nel tentativo di disarmare la donna, faceva partire accidentalmente un colpo di fucile che attingeva un termosifone.

Una volta fuori dall’abitazione della vittima, i due ancora armati di fucile, esplodevano un altro colpo all’indirizzo della porta finestra del balcone di casa di C.D., e nell’allontanarsi continuavano a minacciarlo di morte.

Immediatamente è scattata la ricerca della donna e del nipote, a carico dei quali veniva eseguita una perquisizione domiciliare, che si concludeva con il rinvenimento del fucile, opportunamente sequestrato, oltre a svariate cartucce anch’esse poste sotto sequestro.

Dopo gli adempimenti di rito, la donna veniva tratta in arresto per minacce aggravate, porto e detenzione di arma clandestina e spari in luogo pubblico e successivamente posta agli arresti domiciliari, mentre il minore veniva denunciato in stato di libertà per gli stessi reati.

Altri articoli

Back to top button