ComunicatiIn evidenza

SAN SEVERO PROTAGONISTA DEL GUSTO. LA CULTURA GASTRONOMICA DANZA A RITMO DI SLOW FOOD.

La vita frenetica spesso non ci permette di assaporare attimi di condivisione culinaria.
Capita di pranzare di fretta, smarrendo la gioia conviviale, mentre bisognerebbe ricordarsi di donare al cibo il giusto valore, godendo dei sapori dati da ogni pietanza e dalle miriadi di ricette complici delle delizie dei nostri palati.
La città di San Severo ha pensato di valorizzare la cultura gastronomica durante un appuntamento interessante e variegato che, durante la giornata di domenica 28 novembre, si è tenuto presso Piazza Carmine, dalle ore 9,00 fino alle ore 20,00.
Il mercato della “Terra Slow Food” ha coinvolto numerose attività in questa nuovissima edizione e, attraverso vari stand allestiti per l’occasione, anche i visitatori hanno potuto assaporare le novità di quest’anno.
Il periodo prenatalizio poi, ha permesso di respirare un’aria più colorata di ottimismo, nonostante il brutto periodo dovuto agli effetti del Covid non ancora del tutto debellato.
Con tutte le precauzioni però, molta gente ha potuto visionare ed apprezzare le eccellenze nostrane.
L’appuntamento si è posto anche il fine di riflettere sia sulle opportunità legate all’agricoltura sociale, che su quelle legate all’inserimento socio lavorativo di soggetti svantaggiati.
Alle ore 10,00 è iniziata la degustazione di olio e miele a cura della Cooperativa Sociale “Ortovolante” di Foggia, con protagonista l’olio extravergine d’oliva “Volio”.
Si tratta di un prodotto pregiato pensato per rafforzare l’offerta di servizi rivolti a persone con disabilità psichica, contrastando dunque lo stigma nei confronti di quanti affetti da tale forma di disagio.
Alle ore 11,00 invece, è seguito il laboratorio “Terra e Sensi, un momento dedicato ai bambini ed alle famiglie, mentre alle 12,30 ha preso vita il progetto “Stare insieme rende più forti”, vincitore del bando “Rete della Daunia Rurale per l’innovazione e l’inclusione sociale delle categorie svantaggiate” del GAL Daunia Rurale.
Un progetto molto importante quest’ultimo, in quanto le cooperative sociali: Agape, Attivamente, Medtraining e Ortovolante sono protagoniste di un processo di valorizzazione e di potenziamento di iniziative di agricoltura sociale.
Alle ore 18,00 è seguita la “Corsa della lumaca”, un laboratorio esperienziale organizzato dall’azienda “Bionatura Regina” di Roberto REGINA.
Non sono mancati momenti conviviali scanditi da brindisi; alle
ore 11,00 ed alle 19,00 è stata infatti la volta di “Aperizero, l’aperitivo a Km0”, accompagnato da “MozzarellaLab”, il laboratorio delle mozzarelle a cura del mastro casaro Pierangelo MASULLO dell’Azienda Agricola MASULLO.
Infine il Laboratorio del Pane a cura del mastro fornaio Salvatore CURATOLO dell’azienda “Terre di Giano”.
Ospiti della giornata, l’azienda agricola SABATINO con gli stand di lavanda e tartufo e l’azienda Bioricci con conserve e passata di pomodoro, ma ancora tante altre le attività presenti con i loro prodotti unici e pregiati.
Una giornata dedicata ad ogni prelibatezza e delizia della nostra terra, ricordando che mangiare è molto più che alimentarsi; dietro il cibo vi sono produttori e territori, ma soprattutto emozioni e piacere, gli stessi che scandiscono la gioia di vivere… quella che si ritrova nelle piccole e semplici cose, come può esserlo il buon cibo.

Altri articoli

Back to top button