In evidenza

SAN SEVERO: Ricerche di idrocarburi nel sottosuolo – Sderlenga chiede chiarimenti all’Amministrazione Comunale

Dopo “l’interrogazione a risposta scritta”, il Consigliere comunale di A.P.I. Francesco Sderlenga chiede ancora chiarimenti all’Amministrazione di San Severo, sullo svolgimento per le ricerche di idrocarburi nel sottosuolo dell’Alto Tavoliere, a seguito della richiesta di due società.

Il consigliere di Alleanza per l’Italia, nel Consiglio Comunale di San Severo, Francesco Sderlenga, continua ad essere propositivo e chiede legittimi chiarimenti all’Amministrazione Comunale, in merito alle

 

ricerche d’idrocarburi nel sottosuolo del territorio dell’Alto Tavoliere, nell’interesse delle comunità che risiedono nel perimetro interessato, anche per la tutela dell’ambiente e della vocazione agricola della zona. “Il tempo trascorre inesorabile – evidenzia Francesco Sderlenga – e nessuna risposta è arrivata dalla Giunta guidata dal sindaco, Gianfranco Savino, a cui si sono chieste le modalità di gestione della questione legata alle richieste avanzate dalla ‘Vittorino Petroleum’ e dall’Apennine Energy”. L’antefatto è legato alle due società che pur movendosi nello stesso ambito, hanno due diverse direttrici d’azione: la “Vittorino Petroleum” ha chiesto un permesso per la ricerca di gas metano nel sottosuolo tra Torremaggiore e San Severo in un’area di 80 chilometri quadrati; la “Apennine Energy”, invece, intende sondare la zona in contrada “Posta del Giudice”, compresa tra Lucera, Torremaggiore, Casalvecchio, Castelnuovo, Pietramontecorvino e San Severo. I consiglieri comunali Francesco Sderlenga e Maurizio Spina hanno tempestivamente richiesto all’Amministrazione sanseverese di attivarsi per dotare l’Ente comunale di un regolamento (al momento inesistente) atto a gestire in modo idoneo tali richieste affinché si tenga conto dell’impatto ambientale e delle ricadute economiche, evitando, così, i palesi errori del recente passato energetico di San Severo, come in contrada “Ratino”.

“Bene ha fatto il Sindaco Savino a manifestare contro le trivellazioni nelle isole Tremiti ed ora, ci chiediamo, perché resta in silenzio sulle trivellazioni nella nostra zona? Abbiamo proposto all’Amministrazione – conclude con decisione il consigliere di A.P.I . – l’approvazione di un regolamento che gestisca queste richieste ed allo stesso tempo abbiamo evidenziato se ne sono pervenute altre, visto e considerato che delle trivellazioni lo si è appreso solo con la pubblicazione dei progetti sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Come sempre, ma con estrema attenzione, pur muovendoci, aspettiamo ancora una volta fiduciosi i chiarimenti di un’Amministrazione che sembra sempre più impegnata a gestire le crisi politiche in seno alla maggioranza, anziché rispondere alle richieste d’interesse pubblico avanzate dall’intera comunità”. Essendo oggettivamente un argomento sensibile, per Francesco Sderlenga sarebbe necessario avviare un dibattito partecipato sul tema, volto ad informare i cittadini, confrontarsi con l’opinione pubblica e verificare l’impatto ambientale che tali ricerche autorizzate dai comuni limitrofi potrebbero avere sul territorio di San Severo.



San Severo lì, 14 luglio 2013 presa della Bastiglia Ufficio Stampa

“FrSd” Comunicazione e Relazioni esterne

Press Office “FrSd” Communication & P.r.

Altri articoli

Back to top button