Comunicati

SAN SEVERO – Solidarietà del mondo politico al consigliere Marino

Il Gruppo SEL Puglia si stringe attorno al consigliere regionale Dino Marino (PD) destinatario la scorsa mattina di un proiettile calibro 22 trovato

 

nella buca delle lettere dalla moglie. Michele Losappio, Presidente Gruppo Sel, dichiara: “I consiglieri del Gruppo Sel esprimono la propria affettuosa solidarietà al consigliere Marino, oggetto di una intimidazione criminale che, ne siamo certi, non fermerà l’iniziativa politica ed istituzionale del nostro collega”.

E sull’atto intimidatorio interviene anche Felice Cafora segretario PSI. “Il proiettile recapitato al Consigliere regionale e candidato Sindaco della nostra coalizione Dino Marino, non può che provocare tutto il nostro sdegno nei confronti di questi delinquenti che, in vista della prossima competizione amministrativa, vogliono minare la campagna elettorale con questi atti di terrorismo puro”. “Noi Socialisti esprimiamo al nostro candidato Sindaco tutta la nostra solidarietà e tutto il nostro appoggio per reprimere questa criminalità ormai radicata sul nostro territorio da anni e particolarmente prolifera in questi ultimi cinque. A Dino Marino diciamo: Non fermiamoci e tutti insieme andiamo avanti rafforzando e rendendo ancora più incisivo il nostro programma per la sicurezza”, le conclusioni del segretario PSI.

A Dino Marino esprimo la mia completa e totale solidarietà per l’inquietante episodio di cui è stato oggetto”. Giunge anche la solidarietà del candidato sindaco del centrodestra al Comune di San Severo, Leonardo Lallo al consigliere regionale Dino Marino: “Si tratta di un episodio che condanno senza se e senza ma e che rafforza in me il convincimento che, oggi più che mai, il tema della sicurezza debba essere in cima all’agenda politica e programmatica di tutte le forze politiche che si confrontano in questa campagna elettorale”. Spiega Lallo in una nota stampa. “Alla famiglia di Dino va il mio abbraccio sincero ed affettuoso perché ciò che è avvenuto rappresenta l’esempio più plastico di ciò che la politica, indipendentemente dal partito o dalla coalizione in cui ciascuno di noi si colloca, deve combattere senza riserve”, afferma Lallo.

Un messaggio di solidarietà è stato inviato anche dal Gruppo consiliare del Nuovo Centrodestra che ha diffuso la seguente nota: “Esprimiamo la nostra solidarietà e il nostro sgomento per la grave intimidazione subita dal collega Dino Marino, presidente della III Commissione, al quale è stata ieri recapitata una busta contenente una pallottola. Un episodio che va condannato con assoluta fermezza e indignazione senza alcuna riserva; e che deve tradursi in un boomerang per gli autori, da isolare e marginalizzare in un confronto e in una dialettica democratica che non ammette, non tollera e non può tollerare alcun margine per la violenza e la prevaricazione”.

“Ho appreso con stupore e indignazione della pallottola recapitata al collega Dino Marino, col quale condivido il comune e proficuo impegno in Commissione”. Questo è il primo commento di Maurizio Friolo, consigliere regionale e  vicepresidente della III Commissione Sanità. Per Friolo si tratta di “Un atto inqualificabile e vergognoso, che non merita altro che riprovazione e indignazione. Esprimo quindi piena solidarietà al Presidente Marino, augurandogli un sereno proseguimento della propria attività e del proprio percorso politico-amministrativo”.

Altri articoli

Back to top button