ComunicatiIn evidenza

Stabilimenti balneari: Regione pronta a riapertura per lavori di manutenzione. Firmata l’ordinanza

BARI – Con una ordinanza emessa in serata, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha autorizzato i gestori e dipendenti dei parchi acquatici, degli stabilimenti balneari e i titolari di concessioni demaniali marittime, previa comunicazione al prefetto, ad accedere alle strutture per gli interventi di manutenzione.
Potranno essere eseguite opere di sistemazione delle strutture, pulizie, installazioni e allestimenti delle spiagge, mentre sono vietate modifiche o nuove opere. «E’ fatto obbligo – si legge nell’ordinanza – di adottare ogni misura di contrasto e contenimento della diffusione del contagio negli ambienti di lavoro».

È stata quindi autorizzata la riapertura degli stabilimenti balneari per l’avvio dei primi interventi di pulizia e di manutenzione ordinaria e non, è sicuramente un segnale molto importante.

«Bene fa quindi la Regione nelle more delle indicazioni ministeriali sulla prossima stagione balneare, a voler sostenere questa timida ripartenza. Per far sì che nessun gestore si trovi poi impreparato nell’eventualità che la stagione, pur con le dovute e inevitabili restrizioni e misure di sicurezza, possa ripartire», ha commentato il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia, Paolo Pellegrino.

Il governatore pugliese non ha escluso il coinvolgimento dei balneari anche nella gestione delle spiagge libere: «Potremmo fare un accordo con loro anche per le spiagge libere – ha spiegato – perché anche lì serviranno regole e disciplina». Il presidente della Regioen Puglia, però, è convinto che «per noi la questione del mare può essere un’occasione importante per rilanciare il turismo perché abbiamo la possibilità di distanziare bene tutti gli insediamenti. Anche la nostra rete alberghiera è fatta di migliaia di masserie, case, b&b che separano le persone. Quindi, in teoria la Puglia è fruibile questa estate e può dare una boccata d’ossigeno alla nostra economia»

 

fonte lagazzettadelmezzogiorno

Altri articoli

Back to top button