In evidenza

TERRANOSTRA LISTA CIVICA: Cittadini FUORI DAI PARTITI

La lista civica Terra Nostra nasce con l’obiettivo di creare un’alternativa di voto alla classea politica locale, che non gode più della fiducia del cittadino attivo e di  rilanciare la CITTA’ coraggiosamente con un programma elaborato con i sanseveresi per i sanseveresi.

Terra Nostra ritiene la politica tradizionale troppo

 

lontana dalla realtà del cittadino.

Chiede di credere nel progetto chiamato OBIETTIVO CRESCITA.

Presenta alla città il candidato sindaco prof. Michele de Lilla e ne chiede la fiducia in occasione delle elezioni amministrative del 25 maggio.

La Campagna Elettorale leale, sobria ed economica prevede incontri “faccia a faccia” tra candidati e cittadini per rafforzare “patti e intese” solidali e virtuosi, e si concluderà giovedì 22 maggio con un pubblico Comizio in Piazza Allegato alle ore 20,00.

Il programma politico individua in 5 macroaree le priorità di azione di intervento da implementare e/o incrementare a breve e medio termine – Economia ed Occupazione, Sicurezza e Legalità, Politiche sociali e giovanili, Ambiente e Vivibilità Cultura, Turismo e Sport-.Il curriculum del candidato sindaco e il programma elettorale Obiettivo Crescita sono sul sito www.delillasindaco.it.

TerraNostra si impegna nell’attuazione del programma a:

  • proporre azioni di intervento a breve e a lungo termine, privilegiando interventi a basso impatto economico. La scelta è condizionata dalla volontà di non gravare sulla fiscalità locale, alla luce della delicata situazione del Bilancio Comunale fortemente condizionato dalla recente politica di Governo, che ha tagliato i fondi per gli Enti Locali;
  • individuare e valorizzare il capitale Umano esistente, interno ed esterno all’impianto Amministrativo, quale Valore da aggiungere alle altre preziose risorse presenti sul territorio;
  • attivare sinergie per la realizzazione del progetto coinvolgendo sistematicamente i vari attori che compongono una Comunità complessa come San Severo – le associazioni culturali, sportive e di volontariato, i consorzi e le cooperative di produzione e di lavoro, le risorse scolastiche, imprenditoriali, sociali e patrimoniali-;
  • prediligere attività di governo di prevenzione piuttosto che di emergenza;
  • pianificare e programmare interventi con il coinvolgimento delle forze economiche, produttive e finanziarie di tutte le categorie, per uno sviluppo coordinato delle imprese operanti sul nostro territorio, per l’impostazione di un programma mirato alla utilizzazione totale dei nostri prodotti agricoli e artigianali;
  • attivare pratiche virtuose di razionalizzazione delle spese, individuare gli sprechi e le inefficienze; con i fondi ottenuti istituire capitoli di intervento a sostegno delle categorie sociali deboli: anziani, diversamente abili e tutela dei minori e dei giovani;
  • garantire al massimo la trasparenza con il rispetto delle regole e di tutte le normative vigenti. Garantire l’informazione semplice e puntuale delle attività e dei programmi;
  • monitorare e controllare se il lavoro svolto è in linea con il programma di governo attraverso report ed indicatori.

“Il nostro programma Obiettivo Crescita – dichiara de Lilla – è nato proprio dall’ascolto dei problemi dei sanseveresi, dalle loro idee, dalle soluzioni proposte da tutti. Questa partecipazione numerosa e volontaria ci fa sperare in un cambiamento vero, in una partecipazione attiva della collettività al governo della città”.

“Non siamo politici di professione, siamo rappresentanti della società civile e con gli elettori stipuleremo un patto vincolante affinché i nostri eletti rispondano esclusivamente alla cittadinanza e sappiano rappresentare nelle istituzioni le istanze raccolte. I Partiti e i relativi ideologismi oggi trasmettono confusione, imbarazzo, quindi risultano non più meritevoli della DELEGA che fin ora il cittadino ha concesso loro per governare la città. Abbiamo adottato la pratica della Protesta Civile. Con coraggio, determinazione e lealtà TerraNostra competerà nell’attuale tornata elettorale per soddisfare il consenso di tutti quei cittadini che intendono riappropriasi del ruolo attivo”.

Punto di partenza del complesso e dell’articolato programma è il rilancio del comparto agricolo locale come traino dell’economia locale, con esso il presidio del territorio affinché venga tutelato sia dal punto di vista ambientale che dal punto di vista paesaggistico.

Un patrimonio da difendere per consentire la tutela della qualità del prodotto tipico e incentivare il turismo. Solo un territorio accogliente, caratteristico, bello, pulito, sicuro può essere un luogo interessante per investimenti economici.

Previste anche una serie di azioni tese a favorire i produttori locali e a sostenere le numerose eccellenze. Nel progetto di Terra Nostra c’è anche la creazione del “Distretto delle Bollicine”, che dall’esperienza dello spumante sanseverese, riconosciuto a livello nazionale ed internazionale, potrebbe trainare l’intero settore vitivinicolo e i prodotti locali.

È auspicabile la creazione di un Borsa Merci riguardo il comparto olivicolo visto che la Puglia detiene il 40% della produzione nazionale.

“Avvieremo – aggiunge de Lilla – anche società e cooperative di servizi capaci di chiudere la filiera agricola, con accordi di produzione tra le aziende per ridurre i costi di gestione dei piccoli imprenditori del settore e permettergli di essere competitivi sul mercato”.

Al fine di sostenere i piccoli commercianti Terra Nostra si impegnerà alla sburocratizzazione e la semplificazione delle procedure per la nascita delle nuove attività e della loro gestione.

Le razionalizzazioni delle spese e i tagli agli sprechi consentiranno di dedicare i risparmi alle Famiglie e alle fasce più deboli, che meritano particolare attenzione in questo momento di grande disagio economico e sociale. Specifici piani di azione e programmazioni virtuose atte a sostenere e, la dove occorre, Implementare servizi alla Salute, all’Igiene, alla Formazione e Istruzione e non per ultima all’Informazione. Primo tra tutti PIANO D…. il progetto di Servizi e Ausili per la Donna.

L’impegno di TerraNostra mira a scalare le classifiche/indagini ISTAT nazionali migliorando vari ambiti come:  la qualità di vita, la dispersione scolastica, la disoccupazione, il servizio sanitario, la sostenibilità ambientale, la formazione e l’istruzione. Come? Innanzitutto applicando le regole del “buon padre di famiglia”, poi utilizzando tutti i canali di finanziamento, specie quelli messi a disposizione della Comunità Europea- troppi fondi sono tornati indietro inutilizzati!. Trasformare le Virtù in risorse come i rifiuti; sul tema in particolare è stato avviato uno studio e approfondimenti per valutare e ottimizzare l’intero ciclo.

Nel programma sono state inserite iniziative per favorire la partecipazione attiva dei cittadini, vaucher lavoro per i meno abbienti, mobilità sostenibile, iniziative culturali e turistiche e soprattutto campagne di sensibilizzazione sul tema della legalità.

“I nostri candidati – continua de Lilla – sono persone lontane dalle logiche politiche. Hanno aderito alla Lista sottoscrivendo il “codice etico”, impegnandosi a lavorare con trasparenza e serietà al progetto con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita della nostra città”.

Terra Nostra è composta da cittadini imprenditori, liberi professionisti, agricoltori, docenti, militari, gente comune che, stanca di assistere al degrado della propria terra, ha costituito una vera SQUADRA.

I nostri candidati Consiglieri: Cipriani Vincenzo-imprenditore, de Felice Ermanno-carpentiere, Del Discio Roberto-tecnico, Di Canito Cristofer- giovane imprenditore, Fratello Emilio-avvocato, Florio Luigi-commerciante, Gentile Antonio-carabiniere, Lanzone Antonio-infermiere, Priore Antonio-studente-lavoratore, Soldano Giorgio Dirigente scolastico in pensione, Tlich Gianluca-studente, Visconti Luigi -artigiano, Zaccaria Giovanni-fisioterapista, Corticelli Lidia-dipendente Regionale in pensione, D’Errico Luisa-architetto, De Carlo Cinzia – imprenditore, della Vella Michela Alessia-commerciante, D’Inzeo Emanuela-imprenditore, Giuliani Maria Felicia-commerciante, Grasso Anna-avvocato, Lipari Clelia-docente, Mastrodonato Iolanda-Agente di Viaggi, Ruggero Nazarena- giovane commerciante, Sponsano Tiziana –libero professionista.

“Tutti insieme– conclude de Lilla –  stiamo lavorando per vincere, ma qualsiasi risultato riusciremo a conquistare con i sanseveresi sarà un successo ed un punto di partenza per il futuro della nostra Città. In questi giorni di Campagna Elettorale noi di TerraNostra stiamo chiedendo ai nostri colleghi cittadini (insieme ai quali il 25 Maggio andremo a votare): Chi stabilisce se nostro voto è un VOTO UTILE? A te la risposta!”.

Altri articoli

Back to top button