ComunicatiIn evidenza

TORREMAGGIORE: L’ASSOCIAZIONE “MIRKO VALERIO EMANUELE” DONA UN SATURIMETRO PEDIATRICO AL “GASLINI” DI GENOVA

“Il 16 giugno è il Compleanno di mio figlio ed ogni Anno festeggio la sua nascita con un DONO, perché la sua VITA è stata un DONO prezioso ed incommensurabile, proprio come lo è la VITA di Ognuno. È vero, mio figlio purtroppo non ha potuto proseguire il suo cammino, ma anche un semplice dono serve a mantenere vivo il suo ricordo ed è come se fosse sempre presente ed a me vicino”, dichiara Carmen RICCIO.

Carmen è una mamma provata dalla sofferenza che, con tutta se stessa, attraverso l’Associazione da lei costituita e dedicata al suo bimbo, ha continuato a prodigarsi elargendo piccole opere di bene affinché altri più sfortunati o perché si sono ammalati o perché poveri o emarginati, possano trarre sollievo nelle situazioni più critiche.

Sono così proseguite, nel corso degli anni, diverse donazioni di attrezzature dirette a Reparti di Maternità e di Pediatria di varie strutture ospedaliere.

“Quest’anno, attraverso l’Associazione ‘Mirko Valerio Emanuele’, è arrivato un pensiero all’Ospedale ‘Gaslini’ di Genova, dove è stata diagnosticata la sua patologia ed è stato curato. Si tratta di un SATURIMETRO PEDIATRICO. Purtroppo il Covid ha permesso di realizzare una consegna meno ufficiosa, ma non importa, perché ciò che rileva è che il dono sia arrivato. Il mio sogno è che il mio piccolo venga ricordato in questo luogo, verso il quale voglio esprimere la mia riconoscenza”, puntualizza Carmen RICCIO.

“Mirko Valerio Emanuele nasce a Torremaggiore il 16 luglio del 1996.
I suoi primi giorni di Vita sono segnati da un malessere che sembra un’anemia.

Da lì un calvario con un peregrinare in diversi Ospedali, fino al “Gaslini” di Genova dove al piccolo Mirko Valerio Emanuele viene diagnosticata una sindrome molto rara, di tipo evolutivo, non riconosciuta dallo Stato e nemmeno tenuta in considerazione dalla ricerca ufficiale, la PEARSON, una malattia che colpisce i mitocondri delle cellule.

Purtroppo il 2 Marzo del 2000 è il giorno più devastante.
Mirko diventa un Angelo ed indossa le ali del Paradiso.

“TUTTO FINIVA…, ma
TUTTO RICOMINCIAVA”, è la frase citata da Carmen, una Mamma piena di Amore Immenso, come quello che ogni Madre nutre verso i propri Figli.

“Ancora oggi combattiamo per saperne di più, ed è per questo motivo che ho deciso di costituire un’Associazione in ricordo del mio dolce amore Mirko e spero di aiutare tante altre persone che soffrono, non solo a causa di malattie, ma anche per povertà, per emarginazione e per tanti altri problemi. Così facendo posso mantenere la promessa fatta al mio bambino: aiutare tutti coloro che soffrono, perchè la vita è bella, nonostante tutto, e bisogna viverla pienamente anche di fronte a tante difficoltà. La mia vita ‘è stata’, ‘è’, e ‘sarà’ bella perchè io posso, perchè io voglio, perchè io so di poter fare del bene…almeno ci provo”, dichiara amorevolmente Carmen RICCIO.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button