Cronaca

Truffa e maltrattamenti in famiglia. Due arresti dei Carabinieri di Cerignola

CERIGNOLA: UN ARRESTO PER TRUFFA

A Cerignola, i militari della locale Stazione Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza per truffa MIRABILE Paolo, nato a Noto (SR), classe 1991. Il suddetto, alla guida di una VOLKSWAGEN Golf, ha simulato un incidente stradale dapprima con un furgone CITROEN Berlingo, poi con una FORD Fiesta, accusando i conduttori di aver danneggiato uno specchietto della propria autovettura, quindi con artifizi e raggiri si è fatto consegnare la somma 30 euro come risarcimento del finto danno.

Rintracciato e bloccato dai Carabinieri in Contrada Scarafone, nel corso dell’accurata perquisizione personale e veicolare, è stata rinvenuta, abilmente occultata all’interno dell’autovettura, la somma di 60 euro, presunto provento dell’attività illecita, sottoposta a sequestro. Sono attualmente in corso ulteriori indagini allo scopo di accertare altre truffe perpetrate dal malfattore con LA medesima tecnica.

SAN FERDINANDO DI PUGLIA: UN ARRESTO IN ESECUZIONE DI ORDINANZA PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA E LESIONI PERSONALI

A San Ferdinando di Puglia, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno rintracciato e tratto in arresto DI PAOLA Miguel, nato a Caracas (Venezuela) classe 1965, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio del G.I.P. del Tribunale di Foggia per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Il predetto, con reiterare condotte di aggressione fisica e verbale ed in evidente stato di ubriachezza, ha maltrattato la propria madre, pensionata, causando alla medesima varie lesioni e penose condizioni di vita.

Il provvedimento è scaturito dalle risultanze investigative dei Carabinieri, i quali hanno raccolto elementi di inconfutabile responsabilità nei confronti dell’uomo.

L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Foggia.

Altri articoli

Back to top button