In evidenza

UNA STRATEGIA COMUNALE PER I CONTROLLI NOTTURNI

di DESIO CRISTALLI

Ricordo perfettamente quanto disse il Comandante della Polizia Urbana magg. CIRO SACCO al Sindaco SAVINO nel corso dell’ultima conferenza stampa della Polizia Urbana coordinata dal sottoscritto

(Festa di S. Sebastiano-gennaio 2012) prima di andare pensione da Addetto Stampa del Comune. SACCO chiese di studiare una nuova strategia di controlli notturni della Città per la massiccia presenza di giovani fino alle ore piccole. Si suggeriva all’Amministrazione (e forse a tutte le Forze dell’Ordine di stanza a San Severo) di studiare una nuova strategia che possa consentire di tenere monitorato in maniera discreta ma efficace il legittimo diritto dei giovani di casa nostra di passare in compagnia le ore serali e notturne, in pratica dalle ore 22 alle tre-tre e mezza. In quelle ore c’è chi ama alzare troppo il gomito, chi dà a volte in escandescenze o accende liti violente, così come c’è qualche ‘nfiltrato…droghiere’, sempre possibile in una Città come questa, che attenta alla salute e alla vita della nostra gioventù. Insomma un cumulo di motivi per tenere gli occhi aperti, al fine di non farci spiazzare da fatti gravi, prevedibili e imprevedibili. L’analisi delle nuove abitudini giovanili – ripetiamo più che legittime – e dei sempre possibili pericoli, classici del buio, ha indotto il Comandante della Polizia Locale ad una riflessione che riteniamo tuttora giusta e degna di attente riflessioni. Vogliamo rilanciare l’argomento all’attenzione del Sindaco MIGLIO e dell’Assessore EMILIANO (con deleghe alla Legalità e Polizia Municipale). A tal fine non si dimentichi di istituire in primis un utilissimo OSSERVATORIO SULLA CIVILE CONVIVENZA E SULLA CRIMINALITA’ cittadina che in passato – ai tempi dei Sindaci MICHELE COLOGNO, MICHELE SANTARELLI e GIUSEPPANTONIO BELMONTE – esisteva e vedeva il sottoscritto, che dunque ne parla a ragion veduta, in veste di Segretario verbalizzante e coorganizzatore degli incontri con Prefetto, Questore, Comandanti provinciali e cittadini di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, oltre che di autorevoli rappresentanti delle più importanti associazioni di categoria e sindacali. La Città è di TUTTI e TUTTI devono poterla vivere civilmente e tranquillamente anche di sera e di notte, cosa che presuppone una efficace…museruola per chi ama delinquere sulla pelle degli altri.

 

Altri articoli

Back to top button