Comunicati

2014 – ANNO INTERNAZIONALE DELL’AGRICOLTURA FAMILIARE. L’agricoltura per sconfiggere la disoccupazione.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 2014 come “Anno Internazionale dell’ Agricoltura Familiare”.

L’agricoltura familiare include tutte le attività

 

agricole fondate sulla famiglia, ed è collegata a diverse aree dello sviluppo rurale. Essa è una modalità di organizzazione agricola, diretta e gestita da un nucleo familiare, basandosi prevalentemente sulla manodopera familiare, sia femminile che maschile.

Obiettivo dell’Anno Internazionale dell’Agricoltura Familiare (IYFF) è quello di ricollocare l’agricoltura familiare al centro delle politiche agricole, ambientali e sociali nelle agende nazionali per promuovere un cambiamento in direzione di uno sviluppo maggiormente equo e bilanciato, spingendo i governi e le istituzioni locali a sostenere nuovi modelli produttivi per sostenere un sistema alimentare diverso.

L’agricoltura, in particolare quella familiare e di nuova strutturazione, fa rima con occupazione.

Infatti, sembra essere proprio l’agricoltura il vero “antidoto” per arginare la disoccupazione giovanile.

A confortare questa speranza è l’aumento del 40% delle immatricolazioni nelle facoltà di Agraria, contro il calo del 12% delle iscrizioni universitarie in generale.

Esaminando i dati alma-laurea emerge che un agronomo su due trova lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo, e quasi uno su tre con contratto stabile in azienda.

Quindi l’agricoltura familiare, attraverso la forza lavoro e le capacità gestionali, è il mezzo per sostenere un sistema alimentare diverso e, come dopo ogni grande crisi economica, l’unica strada  capace di garantire un futuro.

arch. Stefano de Magistris

Altri articoli

Back to top button