ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

A San Severo ognuno deve sentirsi il benvenuto! I ragazzi omosessuali rifiutati da struttura associata Airbnb riceveranno ospitalità

L’art. 3, comma 1, della Costituzione Italiana, stabilisce che: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.
Per tale ragione, l’Amministrazione Comunale di San Severo, a seguito dello spiacevolissimo episodio occorso a due ragazzi che, volendo soggiornare nello nostra città, hanno subito il rifiuto di una struttura associata ad Airbnb perché omosessuali, si dissocia da ogni tipo di discriminazione.
Sempre L’art. 3 della Costituzione, al comma 2, precisa che: “E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che limitando di fatto l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana […]”.
A tal proposito, l’Amministrazione tutta, per scusarsi dell’accaduto, ha deciso di offrire ospitalità in loco ai due ragazzi che, grazie alla collaborazione dell’Arcigay nazionale, sono stati tempestivamente contattati.
Tutto ciò è stato fatto affinché a San Severo ognuno possa sentirsi il benvenuto.

L’Amministrazione Comunale di San Severo

Altri articoli

Back to top button