ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

Anche dal Costa Rica per vedere la festa del Soccorso di San Severo.

Non ha tradito le attese la festa patronale di San Severo, in onore della Beata Vergine Maria del Soccorso, anche per le presenze registrate in città. La recettività cittadina ha assorbito tutte le richieste, seppur con meno turisti arrivati dall’estero. Un altro dato, rispetto allo scorso anno, che arriva dai B&B sanseveresi, è quello del periodo di permanenza durante tutto il periodo festivo che ha subito una leggera flessione. Non sono mancati i fujenti olandesi ed anche una presenza oltre oceano, come la coppia arrivata dal Costa Rica. Lui e lei (di origini sanseveresi) giunti in città per la Festa del Soccorso, dopo averne sentito l’eco anche in America Latina. Questo dimostra, ancora una volta, quanto sia importante per l’economia della “Città dei campanili”, mantenere, nell’alveo della legalità e delle norme vigenti, il “pacchetto completo” della festa in onore di Maria SS. del Soccorso. La testimonianza diretta dell’incontro, seppur casuale, la fornisce Michele Florio, titolare della pizzeria “Florio’s Bakery”, nella nuova sede di via Matteo Tondi: “Nei giorni concitati della festa in onore della Madonna del Soccorso, dal sabato sera al lunedì, passando per la domenica, ho avuto tanti clienti e, quindi, ho lavorato molto. Dico questo perché, a differenza delle altre sere, non ho prestato molta attenzione a chi era nel mio locale. Normalmente, sia il sottoscritto che il mio staff, curiamo molto l’accoglienza e si instaura anche un dialogo costruttivo con chi viene a gustare la pizza da noi”. Michele Florio entra nel merito: “Erano circa le ore 20.00 di domenica 19 maggio e avevo il locale pieno. Tanti ragazzi e altri clienti. Ordinazioni, via vai tra i tavoli, ed anch’io ho dato una mano a prendere le comande data la situazione descritta. In un tavolo alle mie spalle, sento parlare spagnolo. Sulle prime non ci faccio caso. Con (relativa) calma, dopo aver ottimizzato alcuni momenti emergenziali, torno al tavolo e chiedo alla coppia se arrivava dalla Spagna. La signora, in italiano, mi risponde che era di origini sanseveresi e che abitava da anni in Costa Rica. Per un attimo resto basito – continua Florio – perché ho pensato che erano arrivati davvero da molto lontano e non ho nemmeno cercato di immortalare l’incontro. Il marito della signora, invece, parlava solo spagnolo perché nato e residente nel paese latino-americano, era contento della festa e di essere venuto a San Severo”.
Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button