ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

ASSOLTI AL TRIBUNALE DI FOGGIA PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE MEDICI E FARMACISTI

SMONTATO DALLE DIFESE IL CASTELLO ACCUSATORIO E LE RICHIESTE DI RECLUSIONE DEL PUBBLICO MINISTERO

Oggi, alle 20,40, il Tribunale di Foggia, Seconda Penale, ha assolto gli imputati Capotosto Paolo, Capotosto Michele (farmacista), Puntonio Vincenzo, Puntonio Aurelio (farmacisti), e Angela Dell’Erba, da tutti i reati loro ascritti (asccosiaxione a delinquere, falso e truffa), perché il fatto non sussiste.

Accolta in pieno la tesi difensiva composta dagli avvocati Guido de Rossi, Simone Moffa, Michele Cianci e Martino Sportelli (per i Capotosto), Cesare Rizzo, Giovanni Giaquinto, Matteo Starace e Antonio Carella (per i Pontonio), nonché dell’avvocato Gianluca Ursitti per Dell’Erba.

Il PM aveva chiesto la condanna a tre anni e 9 mesi di reclusione per i medici e a 2 anni e 4 mesi di reclusione per i farmacisti.

RUBINO20x20_postpubblicitario-02

Altri articoli

Back to top button