Comunicati

“CardioTavoliere”:X meeting provinciale che si tiene a San Severo. Quest’anno, nel nome di Ciro Russi.

Si terrà sabato, nella splendida cornice del teatro comunale “Giuseppe Verdi”, a San Severo, il X meeting provinciale:“Dott. Francesco Russi-Cardiotavoliere 2019”.Il convegno ospiterà i più grandi esponenti della cardiologia, della cardio-oncologia e della cardiochirurgia del territorio nazionale, con un focus sullo scompenso cardiaco. Un convegno, ormai, divenuto un’istituzione per la formazione sanitaria a San Severo e che getta le basi per approfondimenti, anche futuri, sulla tossicità della chemioterapia e della radioterapia a livello cardiologico. Il meeting, giunto alla decima edizione, è stato ideato dal dott. Ciro Russi, noto e compianto medico del Poliambulatorio dell’ospedale “Teresa Masselli” di San Severo e posto in essere, anche quest’anno, prima della sua scomparsa. Un evento creato nato per rendere omaggio alla memoria del padre, cardiologo anche lui, il dott. Francesco Russi. “Prima dell’inizio dei lavori, verrà presentata ‘La Ruota dell’Aiuto’,l’associazione di beneficenza che sarà attiva in tutta la provincia di Foggia, nata dopo la sua scomparsa – ha dichiarato Michele Aquilano, 27 anni, presidente dell’associazione, specializzando in radioterapia oncologica – Qualcosa, come progetto ambizioso, da portare su scala nazionale. L’associazione punta ad essere un supporto fattivo a parenti e pazienti all’interno del ramo oncologico e di quello cardiologico. L’obiettivo dell’associazione, che parte dalla mia piccola esperienza e risale a quella di mio zio Ciro e mio nonno Francesco, è quello di creare il supporto domiciliare. Faremo anche eventi culturali e di sensibilizzazione per incentivare al dono, aprendoci a tutte le associazioni del territorio e a chi vorrà condividere i nostri obiettivi”. A dirigerne i lavori scientifici di quest’edizione ci saranno i dottori Teresa Russi, Giuseppina Padovano e Massimo Gagliardi, con la presidenza onoraria del dott. Tommaso Langialonga e la presidenza del dott. Angelo Aloisio. “Il meeting prevede una focalizzazione sulle patologie acute e croniche del cuore che necessitano di percorsi ben delineati in modo da garantire la migliore cura per il paziente – comunicano gli organizzatori – In particolare ci saranno focus su alcune patologie come la cardiopatia ischemica, la disfunzione endoteliale del microcircolo nell’ipertensione arteriosa e nel diabete.E anche lo studio della funzione diastolica nella donna con metodica ecocardiografica”.Una parte specifica del convegno sarà destinata al tema “cardio-oncologico” in modo da affrontare il problema degli effetti collaterali cardiaci delle terapie antitumorali. Infatti, spesso, l’attenzione è rivolta unicamente a eliminare il cancro, e la presenza di fattori di rischio cardiovascolari risultano non trattati.Le ultime linee guida ci indicano che è obbligatorio utilizzare le nuove metodiche di studio della funzione cardiaca con strumentazioni più sofisticate, quale la cardioTC per i danni da radiazione e la risonanza magnetica cardiaca, per identificare precocemente con le nuove sequenze la cardiotossicità anche in età pediatrica.Anche quest’anno verranno toccate le importanti tematiche come la “sana alimentazione” e l’importanza dello sport.Com’è noto una corretta dieta e l’attività fisica giocano un ruolo importante per contrastare gli effetti cardiotossici di chemioterapia e cure biologiche, ad esempio. Una finestra importante sarà aperta sulle disabilità cardiologiche corrette negli sportivi, ai fini della ripresa dell’attività sportiva anche agonistica e sulla principale causa di morte dei giovani sportivi: la displasia aritmogena del ventricolo destro.Infine si dibatterà sulle tempistiche d’osservazione del paziente che dev’essere seguito da un team cardioncologico sia durante il corso della malattia, e se ha assunto determinati farmaci, anche per anni dopo la fine della chemioterapia.

Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button