Comunicati

Creedito, pronte nuove opportunità per le imprese foggiane. Confesercneti: l’accordo con l’ABI è una ghiotta occasione

Soddisfazione del Responsabile del Credito di Confesercenti Foggia, Alfonso Ferrara, per l’accordo raggiunto con l’ABI che è formato da una serie di impegni programmatici che tendono ad ampliare il quadro dei rapporti tra istituti di credito e impresa. I protocolli

 

sottoscritti prevedono tre iniziative: 1. Imprese in Ripresa in tema di sospensione e allungamento dei finanziamenti; 2. Imprese in Sviluppo, per il finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento e il rafforzamento della struttura patrimoniale delle imprese; 3. Imprese e PA, per lo smobilizzo dei credi ti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione.
Commenta il direttore di Confesercenti Foggia Franco Granata: l’Accordo non è solamente la riproposizione della moratoria, ma è anche una opportunità individuata da Associazioni di Categorie e Associazione Bancari Italiana per agganciare la ripresa per mezzo del migliore utilizzo della leva creditizia, indispensabile per lo sviluppo. Confesercenti di Foggia con l’apertura degli sportelli Co.svi.g per la concessione di finanziamenti garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia e di Italia Com Fidi un consorzio di garanzia fidi iscritto nell’elenco speciale ex art 107 e vigilato dalla Banca d’Italia, il primo confidi nazionale di espressione di un sistema associativo del settore terziario turismo, servizi e delle piccole e medie imprese produttive che pone come punti di forza, l’organizzazione ed il know how di una struttura di livello nazionale, con l’esaltazione della territorialità derivante dal forte radicamento sui più importanti distretti economici del paese: Toscana, Veneto, Lombardia e Piemonte, diretti da Antonio Capparelli saprà sicuramente cogliere l’occasione per orientare le imprese foggiane e l’Impreditoria femminile verso i benefici dell’Accordo nonché per altre opportunità per il credito alle imprese con garanzie primaria e/o sussidiaria fino all’80% nonché per finanza agevolata (microcredito, titolo II, imprenditoria femminile).

 

 

Altri articoli

Back to top button