Comunicati

Dal coordinamento cittadino di “Articolo 1-MDP”, un’esortazione all’Amministrazione comunale: “Ci son 7 milioni di euro per la video sorveglianza urbana. Non si perda quest’occasione per lo sviluppo di una Sicurezza Urbana Integrata”

Il comitato promotore, “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”, di San Severo, sottopone all’attenzione dell’Amministrazione comunale, la possibilità di reperire importanti fondi per la “sorveglianza urbana”, per migliorare ulteriormente la sicurezza cittadina. “Finanziamenti per 7 milioni di Euro per il semestre del 2017 previsti in tema di video sorveglianza urbana dal Decreto Sicurezza n.14/2014, convertito nella Legge n.48/2017, sono pronti per essere erogati. L’Amministrazione comunale non perda quest’occasione per lo sviluppo di una Sicurezza Urbana Integrata”, evidenziano Severino Canneloga, Michele Annolfi, Franco Persiano, Enzo D’Onofrio, Antonio Gravina, Marco D’Antuono, Abdelquader Hammad. I membri del comitato promotore della formazione politica guidata a livello nazionale da Roberto Speranza, Enrico Rossi e Arturo Scotto, continuano: “Tra gli emendamenti proposti al Decreto Legge sulla sicurezza urbana vi è la possibilità per i comuni di accedere ai fondi per installare, integrare, potenziare ed adeguare i sistemi di video sorveglianza nelle città. Si apprende dal Decreto, che i comuni potranno spendere 7 milioni di Euro nel 2017 e 15 milioni nei successivi anni 2018 e 2019. Sempre dal Decreto, si evince che vi sarà la possibilità di sgravi fiscali anche per i privati che intenderanno investire in questo senso: i comuni potranno abbattere Imu e Tasi per gli appartenenti di alcune categorie che vorranno installare telecamere di sorveglianza”. Dal comitato di Articolo 1, entrano nel merito: “Consapevoli della critica percezione della sicurezza urbana, che si determina in maniera prevalente rispetto anche ad episodi di microcriminalità su cui la videosorveglianza può fungere da deterrente, è importante costruire azioni che modifichino la percezione dei cittadini. Tale possibilità rappresenta un’ottima opportunità per il territorio in termini di sicurezza urbana rafforzando e ampliando l’attività di tele controllo nei luoghi sensibili come la Villa comunale, il parco Baden Powell e le scuole cittadine. I finanziamenti previsti, che sono in imminente attesa della pubblicazione dei criteri di ripartizione, rappresentano una scelta strategica capace di rendere pragmatico l’intervento delle istituzioni locali sul territorio con un nuovo approccio alla sicurezza urbana integrata prevista dal Decreto. Pertanto – esortano dal comitato sanseverese – si invita con urgenza il sindaco Miglio ad attivare gli uffici preposti per avviare le pratiche istruttorie necessarie ad accedere ai finanziamenti e per non perdere questa opportunità utile allo sviluppo della legalità del territorio comunale”. Le conclusioni dei componenti del comitato di Articolo 1: “Il Comitato Articolo Uno-MDP, ha la consapevolezza che oltre agli strumenti di tele controllo, occorre necessariamente intervenire sul disagio sociale e investire nei percorsi di reinserimento e sulle politiche educative per i più giovani e le famiglie, per ripartire da un nuovo welfare locale senza inutili strumentalizzazioni della problematica”. In realtà, il finanziamento, finalmente, andrà a mettere in rete e con una “regia unica”, tutte le telecamere per la video sorveglianza.

                                                                                               Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button