Comunicati

“DIAMO A CESARE QUEL CHE È DI CESARE” MIGLIO ABBASSA LA TARI E NON RINGRAZIA SAVINO

Sulla questione TARI è in atto un classico tentativo di speculazione politica da parte dell’attuale Amministrazione MIGLIO – DAMONE. Il Sindaco che oramai sembra vivere di rendita politica grazie all’eredità lasciata dalla precedente Amministrazione SAVINO (Progetti sulla Rigenerazione Urbana, rispetto del Patto di Stabilità, abbassamento dei costi del servizio di igiene urbana), sporca il

 

grande risultato del taglio della TARI- Tassa sui rifiuti (-11%) attribuendo a se stesso e alla sua Giunta tutti i meriti.

Occorre pertanto fare chiarezza. Non per consegnare qualche medaglia d’oro al merito, che comunque forse ci vorrebbe, ma perché i cittadini siano rispettati nella loro intelligenza.

Il piano di previsione 2014 approvato parla chiaro!

I costi realmente sostenuti per il servizio di Igiene Urbana si riferiscono all’anno 2013 ( dal 1 gennaio al 31 dicembre) e sono dati estrapolati dal Rendiconto Finanziario 2014.

L’attuale amministrazione comunale ha solo preso atto della riduzione di spesa avvenuta per l’anno 2013 pari a circa 600.000,00 euro, merito di una città virtuosa sul fronte della Raccolta differenziata (60%) e della tanto vituperata Amministrazione Savino.

I DATI SONO DATI E NON POSSONO ESSERE CONTESTATI

Bisogna oggi considerare che la direzione intrapresa dal precedente Assessore era quella corretta. Difatti sono state attuate politiche per la messa in moto del ciclo della Raccolta differenziata fino al 2009 rimasto al palo, portando la Città di San Severo da una percentuale del 12% nel 2010 a quella del 60% del 2013.

Questo ha permesso a Miglio di fare come dice il noto proverbio sanseverese

“L’AMERICANO CON I SOLDI DEGLI ALTRI”

Tutte le agevolazioni, riduzioni, esenzioni possibili inserite nella disciplina della TARI dal Sindaco Miglio, sono state possibili per il difficile lavoro di contenimento della spesa e potenziamento della differenziata avvenuto negli anni scorsi.

Sia chiaro altresì, che il merito principale va in ogni caso attribuito ai cittadini.

E’ inoltre doveroso ricordare che tanti altri progetti già finanziati dalla Regione Puglia attendono (forse in vano) di essere realizzati: le telecamere per il controllo delle discariche abusive e del territorio, tre isole ecologiche mobili, un’isola ecologica complessa su via Mario Carli per un importo di circa un milione di euro, progetti che produrrebbero altri e numerosi vantaggi per la città.

In altri termini, Miglio continua a “navigare a vista”, senza nessuna consapevolezza rispetto ai problemi della città. Quando riesce a fare qualcosa di buono lo deve agli altri. Ebbene sì… per ora sta vivendo di rendita e non ha neppure il buon gusto di ringraziare.

Diamo dunque a Cesare quel che è di Cesare e diamo al centrodestra quel che è del centrodestra !

Il Consigliere Comunale

ROSA CAPOSIENA

Altri articoli

Back to top button