ComunicatiPrima pagina

Dopo 30 anni ritorna la metro del mare: da Manfredonia verso le isole Tremiti con Elia Jet.

Da venerdì 29 luglio diventa finalmente realtà il collegamento marittimo finanziato dalla Regione Puglia che, in circa 3 ore, con un costo del biglietto di andata e ritorno di circa 21 euro, partenze alle 7:30 e rientro alle 19:45, collegherà Manfredonia alle Isole Tremiti.

“Stamattina abbiamo illustrato il servizio al Molo di Ponente del Porto Commerciale di Manfredonia, a bordo della motonave ‘Elia Jet’, l’imbarcazione da 180 posti, che assicurerà il collegamento con l’arcipelago che si trova nell’Adriatico, a 22 chilometri dalle coste pugliesi del Gargano” – quanto dichiarato da Raffaele Piemontese, assessore regionale alle Infrastrutture-.

450 mila euro lo stanziamento della Regione Puglia che consentirà di diventare attrattivo un servizio per svolgere il quale erano sempre andate deserte le gare svolte negli anni precedenti.
“Lo abbiamo fatto – continua Piemontese- perché crediamo che sia un servizio che favorirà l’accesso a uno dei più forti poli di attrazione turistica della Puglia e del Gargano, e siamo pronti a misurare il reale interesse dei cittadini in modo da ragionare su un suo mantenimento stabile”.

Presente anche l’assessore regionale ai trasporti, Anita Maurodinoia, che ha precisato che il collegamento, seppur in via sperimentale, attua quell’idea di “metro del mare” che il territorio della provincia di Foggia esprime da molti anni.
Entusiasta il sindaco di Manfredonia, Gianni Rotice che ha ricordato come l’accesso ai servizi marittimi verso l’arcipelago sia stato, finora, possibile solo dal porto molisano di Termoli, in provincia di Campobasso.
“Un gioco di squadra che si è esteso alla Provincia di Foggia, al cui presidente, Nicola Gatta, abbiamo chiesto di gestire la gara per la selezione del raggruppamento di imprese aggiudicatario del servizio ‘Gargano Metro Marine’. E, ovviamente, ai consiglieri regionali Paolo Campo e Giandiego Gatta che hanno lavorato, in Consiglio regionale, perché si confermasse l’attenzione della Regione Puglia alla riattivazione del servizio dopo circa trent’anni” – quanto dichiarato dall’assessore Raffaele Piemontese-

Altri articoli

Back to top button