CronacaPrima pagina

DUE ARRESTI IN FLAGRANZA OPERATI DAI CARABINIERI DI SAN FERDINANDO DI PUGLIA NEL CORSO DEI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO.

I Carabinieri della Stazione di San Ferdinando di Puglia, nel corso dei servizi di controllo del territorio svolti nei giorni scorsi, hanno arrestato in flagranza di reato due persone.

Per resistenza a pubblico ufficiale è stato arrestato MORARU Robert Marian, 18enne rumeno, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, alcuni giorni fa, in via Toti, mentre si trovava in sella ad un ciclomotore Gilera NRG sprovvisto di targa, non ha ottemperato all’alt intimatogli dai militari, dandosi alla fuga ed ingaggiando un pericoloso inseguimento per le vie del paese. Bloccato poco dopo, si è invano dimenato contro i Carabinieri nel tentativo di sottrarsi al controllo, a seguito del quale è emerso che il ciclomotore era oggetto di furto, denunciato nel 2000 a Roma, e che il giovane era privo di patente di guida poiché mai conseguita. Ai militari il 18enne ha inoltre esibito un documento di guida contraffatto. Nei suoi confronti è quindi scattato l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale nonché una denuncia in stato di libertà per ricettazione e per falsa attestazione a un pubblico ufficiale sull’identità. Dopo le formalità di rito, su disposizione della Procura di Foggia, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, a San Ferdinando di Puglia.

Sempre a San Ferdinando di Puglia, alcune sere fa, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato CAPOLONGO Michele, 36enne di Cerignola, anche questo già noto. L’uomo, sottoposto alla Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno a Cerignola, è stato sorpreso dai militari mentre si trovava in compagnia di altre persone a San Ferdinando di Puglia, senza autorizzazione. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Altri articoli

Back to top button