Comunicati

EDITORIALE: LEGITTIME PREOCCUPAZIONI

di DESIO CRISTALLI

Numerosi Lettori ci hanno voluto esternare la loro legittima preoccupazione – che è quella popolare del momento – per la delicatissima situazione dell’ordine pubblico cittadino, alla luce delle bombe a studi professionali, esercizi commerciali e private abitazioni e della lunga serie di sfrontate rapine che

 

stanno mettendo a dura prova la sopportazione, oltre all’incolumità fisica e psicologica, di intere famiglie di titolari di supermercati, negozi e rivendite di tabacchi. E’ un grido di dolore che, purtroppo, abbiamo sentito (e raccolto) anche nella nostra storia passata! E siccome non vogliamo ricadere nelle paure popolari dei decenni scorsi, indirizziamo una decisa e vibrata protesta a nome della nostra popolazione, al fine di ottenere dalle Autorità competenti per materia e territorio la massima attenzione. La gente è stanca di rischiare la pelle sui posti di lavoro e addirittura in casa per colpa di una feroce ed arrogante criminalità che rialza la testa ed attenta in modo devastante alla tranquillità sociale della Città. L’intera popolazione non accetta questa situazione e dunque, oltre a cointeressare al grave problema le Autorità comunali e i vertici delle locali Forze di Polizia, scrive e telefona al nostro giornale e agli altri organi d’informazione territoriali per chiedere di essere rappresentata nel suo legittimo moto di ribellione alla ‘legge delinquenziale’ che, superando ogni limite, si sta imponendo nonostante gli sforzi costanti e concreti delle Forze dell’Ordine, per le quali chiediamo un palpabile ed efficace potenziamento degli organici. E’ un momento di straordinaria preoccupazione e ci aspettiamo che, pur nel disagio perenne di organici sottodimensionati, i vertici di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza ma anche Polizia Municipale sappiano trovare una più serrata collaborazione per arginare e, se possibile, azzerare il triste fenomeno delinquenziale che sconvolge a raffica una terra onorata di gente onesta e laboriosa che vuol vivere in civile tranquillità per affrontare il difficilissimo momento socio-economico che è sotto gli occhi di tutti.


Altri articoli

Back to top button