Comunicati

FESTA FIAMME GIALLE CAPITANATA: DECISO CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE E AGGRESSIONE AI PATRIMONI ILLECITI

Pochi giorni fa la Guardia di Finanza di Capitanata ha festeggiato a Foggia, nella Caserma di Via della Rocca, sede del Comando provinciale delle FIAMME GIALLE, il 241° anniversario della fondazione. Nell’occasione il Comandante provinciale, col. FRANCESCO GAZZANI (nella foto), ha fornito i dati lusinghieri del Corpo relativi al primo semestre di quest’anno. Il dato più eclatante è questo: scoperti 84 responsabili di gravi reati tributari, societari e fallimentari, tra i quali ben 35 evasori totali e 7 paratotali. E’ stato così portato alla luce un danno all’erario nazionale di 27 MILIONI DI EURO con un sequestro di beni illeciti di un milione e mezzo di euro e ancora con 31 accertamenti patrimoniali antimafia. Il col. GAZZANI ha reso noto che al momento sono 465 i finanzieri in servizio in provincia, suddivisi presso Comando provinciale, quattro Compagnie (Foggia, SAN SEVERO, Cerignola e Manfredonia), tre Tenenze (Lucera, Vieste e Margherita di Savoia), quattro Brigate (Capoiale, Tremiti, Rodi e Torre Fantine), oltre al Nucleo di Polizia Tributaria. Nella sua relazione, GAZZANI ha sottolineato che ‘il Corpo è chiamato a contrastare l’evasione, il che significa tutelare le imprese sane e la leale competizione, puntando ad un costante miglioramento della qualità dell’azione ispettiva e tendendo all’effettivo recupero di risorse per le casse dell’erario. L’obiettivo è sempre quello di assicurare una sempre maggiore concretezza dei risultati anche attraverso una sistematica aggressione ai patrimoni illeciti. Un rilievo importante è stato anche dato al corretto utilizzo delle risorse pubbliche, cosa per la qual sono state denunciate in questo semestre 48 persone, di cui 19 arrestate, con l’accertamento di indebite percezioni per oltre TRE MILIONI DI EURO. Quanto alla lotta al contrabbando, nel settore energetico sono state denunciate 14 persone con il sequestro di 53 tonnellate di benzina e gasolio, con l’accertamento di immissione in commercio di MILLE TONNELLATE di carburante senza il versamento delle imposte relative. Quanto, infine, al riciclaggio mafioso in Capitanata, ci sono state 66 segnalazioni sospette che hanno consentito di individuare circa 15 MILIONI DI EURO riciclati ovvero trasferimenti illeciti di denaro contante e titoli. È stato anche messo a segno il sequestro di oltre 15.000 prodotti con marchi contraffatti e spesso pericolosi per la salute delle persone. Ancora: 10 denunce e 8 arresti nel campo degli stupefacenti con il sequestro di 21 chili tra marijuana, hashish e cocaina. Nel campo della tutela ambientale, infine, sono state segnalate alla Magistratura 11 persone e sequestrate 4 tonnellate di rifiuti industriali in aree adibite a discariche abusive. Insomma le nostre FIAMME GIALLE tentano di arginare l’evasione fiscale e continuano ad aggredire, per quanto possibile con gli uomini e i mezzi a disposizione, i patrimoni illeciti che, anche da queste parti, non sono pochi…!

DESIO CRISTALLI

Altri articoli

Back to top button