CronacaPrima pagina

Foggia: Denunciato “furbetto” che eludeva il pagamento dei pedaggi autostradali.

Polizia di Stato denuncia “furbetto”

Si è conclusa, in data odierna, l’attività di Polizia Giudiziaria svolta da personale Specializzato operante nel settore, in servizio presso la SottoSezione Polizia Autostradale di Foggia, a riscontro di una delega di indagine della locale Procura della Repubblica.-

Nel merito, a seguito di formale denuncia presentata da Società Autostrade per l’Italia per 23 casi di omesso pagamento di pedaggi autostradali su svariate tratte della A/14 ed A/16 ad opera di una autovettura Audi SQ5 di colore nero, con targhe alternativamente ed opportunamente sostituite con altrettante di importazione tedesche, si è addivenuti al responsabile dei fatti illeciti, individuando in un foggiano l’autore di quanto in narrativa.-

L’individuazione del reo, autore dei mancati pagamenti occorsi tra i mesi di Luglio ed Agosto del 2018, è scaturita da intensa attività di Polizia Giudiziaria, con controlli incrociati di Banche dati in uso alle Forze di Polizia, Telecamere ed altre dotazioni informatiche, che hanno consentito di risalire all’utilizzatore dell’autovettura Audi, segnalata quale mezzo che, “percorrendo in modo fraudolento piste di uscita riservate al Telepass e/o alla Viacard, si accodava, pericolosamente, ad altre auto che impegnavano tali piste, in modo da eludere il controllo e l’abbassamento della sbarra”.

Per tutto quanto accertato, Personale PolStato in servizio presso la SottoSezione Polizia Autostradale di Foggia ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, C.T., cinquantenne foggiano, per i reati  p. e p. dagli artt. 640 e 641 del Codice Penale, ovvero Truffa ed Insolvenza fraudolenta (per circa 1.850 euro), in danno di Società Autostrade per l’Italia S.p.A. .-

Al riguardo continua incessante l’attenzione degli Operatori della Specialità della Polizia Stradale operante presso il Reparto Autostradale di Foggia, nel far rispettare Leggi e Regolamenti vigenti, perseguendo con efficacia coloro che vìolano l’osservanza degli stessi a scapito, altresì, della sicurezza della circolazione stradale.-

5.11.19

Altri articoli

Back to top button