CronacaPrima pagina

Foggia: Rintracciato novantenne a bordo di un treno regionale, in stato confusionale. Riaffidato ai familiari.

Nei giorni scorsi,il capotreno del regionale 12487 (Foggia-Bari) ha comunicato alla Centrale Operativa Compartimentale di Bari che a bordo vi eraun uomoanziano in stato confusionale.

Nella Stazione di Foggia, prima che il treno partisse, gli Agenti della Sezione Polizia Ferroviahanno raggiuntoil binario 6, ove, nella vettura di testa, insieme al capotreno, vi erauna persona molto anziana e molto disorientata. Gli agenti sono riusciti, con estrema pazienza, a farsi seguire in ufficio, dove hanno avuto modo di identificare l’uomo, un novantenne,originario della Provincia di Bari, pensionato delle Ferrovie dello Stato, che continuava ad utilizzare il trenoper passione.

Fortunatamente, oltre al documento d’identità, nel portafoglierano custoditi anche dei pezzi di carta con annotati i numeri di telefono dei familiari, che, pertanto,sono stati immediatamente contattati e rassicurati.

Dopo un paio d’ore, trascorse a chiacchierare con i poliziotti, ai quali ha raccontato come, ai suoi tempi, il viaggio in treno fosse quasi un’ avventura, un fatto eccezionale nella vita di tantissime persone, l’anziano ferroviere ha riabbracciato il figlio.

Per meglio interagire e mettere a proprio agio le persone in difficoltà, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise ha ideato il progetto “S.O.S. disagio psichico”, selezionato dal Ministero dell’Interno con lo scopo dirassicurare le personein situazioni critiche e di  riaffidarle ai  familiari o agli educatori, cercando di evitare reiterazioni di fughe e situazioni di pericolo.

5 novembre 2019

Altri articoli

Back to top button