Comunicati

Francesco Mirando: “Area di sgambamento per cani, un’ingiustizia ed una vergogna la sua occupazione”

In riferimento a quanto in oggetto, e come da delibera di Giunta n.212 del 9 ottobre 2013, con la presente siamo nuovamente a richiedere delucidazioni a riguardo dell’apertura di un’area verde destinata allo sgambamento dei cani, sita nello spazio individuato di Via Martiri di Cefalonia.

Nonostante i nostri ripetitivi solleciti (ultimo datato 1107/2014),

 

non ci risulta ad oggi pervenuta alcuna risposta in merito, nonostante la delibera di giunta risalga addirittura al mese di ottobre 2013. E soprattutto perchè nello spazio antistante all’area risultano al momento collocati mezzi pesanti e gonfiabili per bambini ostacolando l’accesso all’area? Con quale criterio quest’area è stata concessa, nonostante ci sia una delibera comunale ancora in essere? Per quale motivo questa amministrazione comunale, nella figura del Sindaco Miglio e degli assessori preposti, non ha mai provveduto ad una risposta, di fronte alle nostre richieste?

La realizzazione di quest’area, destinata allo sgambamento dei cani, è motivata, come noto, da un forte senso di civiltà e rispetto degli spazi comuni, e fin da subito raccoglieva consenso da parte della cittadinanza tutta, così come avviene nella maggior parte dei comuni italiani ed europei, spinti da un forse senso di tutela, non solo nei confronti degli animali stessi, ma di tutta la cittadinanza.

Con la presente dunque chiediamo chiarimenti in merito e soprattutto chiediamo a questa amministrazione una risposta immediata e chiara.

Chiediamo altresì che ci venga spiegato il motivato ed il criterio per cui l’area individuata (via Martiri di Cefalonia) risulta essere al momento OCCUPATA.

Francesco Mirando

Altri articoli

Back to top button