Comunicati

GERARDO PISTILLO ALLA MILANO FASHION WEEK 2019

A San Severo diversi sono i professionisti che si stanno contraddistinguendo per la loro preparazione e competenza, come GerardoPISTILLO, protagonista del backstage “Milano Fashion Week 2019” .

PISTILLO è art director di un rinomato salone di bellezza a San Severo, “PISTILLOPARRUCCHIERI“, che è anche Official Hair Stylist, insieme a Wella, della “MilanoFashion Week 2019“, doveè stata presentata la nuova moda capelli Primavera Estate 2020, dal 17 al 23 settembre.

Il salone PISTILLOPARRUCCHIERI aSANSEVEROsi contraddistingue per la grande preparazione, professionalità e creatività del team sempre aggiornato, grazie a programmi di formazione all’avanguardia, ed apprezzato per le altissime performance dei prodotti WELLA utilizzati: dalle colorazioni in grado di rispondere ad ogni esigenza, ai prodotti care e styling, ai trattamenti specifici per esaltare con competenza la bellezza di ogni tipo di capelli.

Chiedo aGerardo  PISTILLO:

Come si è rivelata tale esperienza milanese?“.

La Milano Fashion Week si è appena conclusa e questa edizione 2019 è stata la mia prima vera e propria settimana della moda. Data la mia competenza trentennale e grazie a dei percorsi stilistici che ho frequentato durante la mia carriera, la  WELLAPROFESSIONAL  (sponsor ufficiale della  MFW2019) mi ha selezionato e dato modo di lavorare nel backstage di due sfilate: BOSIDENG,  con una collezione andata in passerella alla Triennale, e  BLUMARINE  che ha fatto scena nel famoso Palazzo Serbelloni, sito in corso Venezia. È stata la mia prima esperienza nel mondo della moda a quei livelli e non posso negare che un po’ di agitazione c’è stata, ma fortunatamente è andato tutto alla grande e posso dire di essere felicissimo e ancora più carico grazie a questa nuova avventura“.

Come hai iniziato la tua professione?”.

Sono entrato in questo mondo di forme e colori nel 1988, spinto da mia madre (avevo solo 13 anni) e già dai primi periodi capii subito che questo sarebbe stato il mio futuro. Cominciai a studiare seriamente nelle Accademie Nazionali diplomandomi all’età di 19 anni, frequentando seminari e master tecnici/stilistici in Italia e in Europa e, dopo anni di gavetta ed esperienza acquisita, ho aperto il mio primo salone nel 2011, diventando un punto di riferimento nella mia città. Mi definisco un bravo scolaretto che non smette mai di imparare. Ritengo che l’unica strada per arrivare al successo sia il miglioramento, ma non c’è miglioramento senza formazione continua. Per diventare parrucchieri ci vuole passione, determinazione, sacrificio, costanza e formazione“.

Trovi che le donne di oggi siano più esigenti di quelle del passato, riguardo la cura dei propri capelli?“.

Sicuramente sono lontani i periodi dove le donne si curavano poco. Oggi sono molto più meticolose, attente al proprio look, alla propria immagine in generale e non solo ai capelli. Questo grazie anche ai tanti prodotti e strumenti messi a disposizione dalle aziende del bellessere rispetto agli anni passati“.

Quale colore e quale taglio di capelli riescono ad attenuare meglio i segni del tempo?“.

Secondo la mia visione, un taglio o un colore, più che celare i segni del tempo deve valorizzare la donna di qualsiasi età, come un abito su misura che deve garantire un equilibrio estetico complessivo. Io sono soddisfatto quando vedo che i capelli di una donna sono in armonia con il suo stile, la sua espressione, la sua personalità e, per fa sì che ciò accada, bisogna saper ascoltare le esigenze della cliente in profondità; solo così il tocco di un professionista può esprimersi in maniera efficace e soddisfacente“.

Siamo in autunno inoltrato e dopo l’estate i capelli risultano stressati dal sole e dalla salsedine. Quali sono i trattamenti per rivitalizzarli, oppure occorre comunque tagliarli?“.

La cosmesi propone prodotti di ogni varietà e certamente un bravo professionista sa come e cosa utilizzare a seconda dei casi che si presentano in salone, ad esempio io uso molto i trattamenti di ricostruzione che ridonano idratazione, corpo e disciplina ai capelli che ne sono stati privati dagli agenti atmosferici, evitando, il più delle volte, l’uso delle forbici“.

Le nuove tendenze per questo Autunno Inverno?“.

La tendenza per il colore capelli autunno inverno propone tinte naturali, piene e corpose. Via libera dunque a colori omogenei e all’effetto sfumato che sembra concepito direttamente da Madre Natura. Tra i colori capelli autunno inverno 2019 i castani, che con le loro sfumature richiamano le nuance del foliage, fanno da padroni. Puntare su ebano, cioccolato malva, testa di moro e caffè. Per i biondi sì al frozen, un biondo chiarissimo quasi bianco e al biondo dorato che richiama alla memoria le spighe del grano. Molto glamour anche il rose gold. Sì anche ai rossi, ma attenzione: sono assolutamente banditi i rossi piatti e privi di personalità. Per le amanti di questo colore di capelli, la scelta dovrà ricadere sul ciliegia o sul ronze, ossia una particolare sfumatura di rosso ramato chiaro. Tra i tagli di capelli medi dell’autunno 2019 spiccano i cut di tendenza dalla texture naturale e mossa. Assistiamo al ritorno del taglio carrè, dei capelli medi con la frangia, ma anche delle versioni più ‘up to date’ con le pieghe sui tagli medi scalati, che si divertono tra onde sinuose e lisci sleek, impreziositi da mollette colorate“.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button