ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

GIANFRANCO DI SABATO DOVREBBE DIMETTERSI

Su “La Gazzetta di San Severo” online del 28 maggio scorso è apparso un articolo a firma di Gianfranco Di Sabato dal titolo: “Di Sabato M5S: analisi politica delle elezioni amministrative”.

L’articolo in questione comincia così:

Abbiamo perso le elezioni comunali. Scontiamo due dinamiche importanti:

1) l’organizzazione interna del M5S nella composizione della lista certificata e l’impossibilità di fare coalizioni con altre liste;

2) il tracollo a livello nazionale del M5S.

Concordiamo con la prima affermazione: il Movimento 5 stelle a San Severo ha perso le elezioni comunali, invece non siamo affatto d’accordo sulle successive dichiarazioni perché contraddittorie o non rispondenti al vero.

Riguardo al punto 1):

cosa significa “l’organizzazione interna del M5S nella composizione della lista certificata”? Il nostro Meetup, insieme alla deputata locale Carla Giuliano, ha lavorato costantemente per cercare di arrivare ad una proposta unitaria che rappresentasse l’intero attivismo sanseverese, mentre Di Sabato, proprio appellandosi al sistema“Open Comuni” (quindi all’organizzazione interna di cui parla) si è arrogato il diritto di rappresentare “tutti” con l’inevitabile conseguenza di dividere l’elettorato cittadino;

“l’impossibilità di fare coalizioni con altre liste”, chi si è ostinato a fare tutto da solo, come Di Sabato col suo gruppo, escludendo l’altro meetup cittadino e i tanti simpatizzanti del Movimento, in che modo avrebbe potuto fare coalizioni con altre liste?!E’ più facile cercare alleanze altrove piuttosto che tra gli iscritti al Movimento di cui si fa parte?Assurdo!

Riguardo al punto 2):

il tracollo a livello nazionale del M5S”, questa affermazione risponde al vero se si considera il dato nazionale, però in città il Movimento è risultato essere il primo partito alle elezioni europee raggiungendo il 30% dei consensi, in aumento rispetto alle scorse europee. Il tracollo invece c’è stato (eccome!) alle comunali, dove ha raccolto solo il 10%. Insomma: tra l’elettorato locale del Movimento solo uno su treha votato per la lista diDi Sabato alle comunali, una débâcle…

Alla luce di queste considerazioni ci auguriamo che Gianfranco Di Sabato faccia autocritica e ne tragga le opportune conseguenze politiche. Si è candidato per fare il sindaco della città, chiudendo le porte al resto degli attivisti e simpatizzanti locali, rimediando una pesante sconfitta che lo posiziona al quarto posto tra i 5 candidati sindaci, dietro il candidato delle liste civiche Nazario Tricarico che, coerentemente e nonostante l’ottima affermazione personale (questa sì!), si dimetterà da consigliere comunale.

Dopo una sconfitta in genere ci si dimette, ed è proprio quello che ufficialmente chiediamo a Gianfranco Di Sabato: di rinunciare al seggio di consigliere comunaleconsentendo l’ingresso in consiglio comunale alla candidata più suffragata della lista M5S per ricoprire specificatamente il ruolo di consigliere: Italia Sales. Con l’ingresso di Sales in Consiglio comunale si creerebbero i presupposti per lavorare ad una riunificazione dei simpatizzanti del Movimento e progettare il futuro prossimo della nostra città. Chi ci ha diviso non può restare seduto in Consiglio perché ha dimostrato di non poter rappresentare buona parte del Movimento cittadino.

Meetup Attivisti AltraCittà San Severo

Altri articoli

Back to top button