Comunicati

GLI ATTIVISTI DEL MEETUP 5 STELLE SAN SEVERO RISPONDONO CON SDEGNO ALLE CALUNNIE DELL’EX CANDIDATO SINDACO M5S

E’ del 30 giugno il tentativo subdolo dell’ex candidato sindaco Simone Colapietra di screditare il nostro Meetup agli occhi dell’editoria locale e dell’opinione pubblica. E’ questa la data infatti in cui è comparso su un noto giornale on-line cittadino un comunicato a firma del sig.

 

Colapietra nel quale egli, rivolgendosi agli editori, accusa il Meetup 5 Stelle San Severo, di aver messo in piedi, cit. testuale, “un’operazione volta a creare disinformazione e trarre in inganno elettori e giornalisti”. E tutto ciò per l’assonanza della sigla del nostro Meetup (M5S) con quella del Movimento 5 Stelle e per il richiamo dei nostri simboli al movimento di Beppe Grillo (e ci mancherebbe altro). Chiaro l’intento del Colapietra di “convincere” gli editori locali che il gruppo legittimato a rappresentare il M5S a San Severo è quello di cui oggi fa parte, e di conseguenza a non pubblicare in futuro gli articoli ed i comunicati del nostro Meetup.  Il sig. Colapietra ci definisce “un sedicente gruppo di attivisti”, dimenticando che il Meetup 5 Stelle San Severo esiste dal 2012, non ha mai cambiato nome e non vuole fregiarsi in nessun modo del nome e del logo del movimento, ma che grazie alla sua presenza sul territorio è stato possibile portare avanti tante battaglie a favore della cittadinanza (tutte documentate sulle pagine del sito http://www.meetup.com/m5s-sansevero) e si è potuto coronare il sogno di una lista certificata 5 Stelle a San Severo. Ma questo il sig. Colapietra dovrebbe ricordarlo bene visto che ha avuto l’onore di essere il portavoce candidato sindaco di quella lista, certificata in seno al Meetup 5 Stelle San Severo. Oggi che per sua scelta non ne fa più parte, si cimenta nell’ignobile tentativo di screditare un gruppo di persone che ha come unica “colpa” quella di voler portare avanti l’attivismo a 5 Stelle in questa città, malgrado il risultato elettorale semi fallimentare, del quale il sig. Colapietra, in quanto massimo esponente della lista, dovrebbe, se fosse intellettualmente onesto (cosa di cui a questo punto dubitiamo), attribuirsi la principale responsabilità. Delle persone che sputano nel piatto dove hanno mangiato fino a pochi giorni prima non ci fidiamo e credo non si fidino neanche gli elettori e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle. Per questo non rimpiangiamo la sua fuoriuscita dal nostro Meetup e per come si sta comportando non lo consideriamo più essere né un “grillino” né tantomeno un attivista, bensì dobbiamo a questo punto dar credito a coloro i quali asserivano e asseriscono che abbia abbracciato gli ideali del movimento solo per incrementare la sua “notorietà” come scrittore.Nel rivolgere i nostri migliori auguri di buon lavoro al nuovo meetup “Altra Città” che, quello sì, fino a qualche giorno fa poteva trarre in inganno elettori e giornalisti, chiamandosi alla nascita, proprio “Movimento 5 Stelle San Severo”, diffidiamo il sig. Colapietra a continuare anche in futuro ad usare metodi denigratori nei nostri riguardi, che con il malcelato intento di infangarci, producono in realtà come risultato quello di screditare l’intero Movimento agii occhi dell’opinione pubblica sanseverese.



Meetup 5 Stelle San Severo-    Associazione Movimento 5 Stelle San Severo

Altri articoli

Back to top button