ComunicatiIn evidenza

I COMUNICATI LUNGHISSIMI E… SPESSO VUOTI DELLA POLITICA!

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

Stando dall’altra parte della barricata della politica per motivi professionali si può avere conferma di certe cattive abitudini diventate regole. Un esempio documentabile è quello dei comunicati che risultano tante volte molto lunghi e piuttosto vuoti di idee e costrutto sociale. Mancano, in tanti casi, i primi rudimenti di una comunicazione efficace e che esalti la sostanza. Un comunicato deve essere essenziale e, come lunghezza, se proprio vogliamo quantificare un limite accettabile, non deve, salvo casi eccezionali, superare le 25 righe dattiloscritte. Deve dire tutto usando periodi brevi e che non perdano mai di vista la sostanza dell’argomento prescelto. In parole povere, è inutile infiocchettare il discorso con dettagli del tutto marginali che puntano solo ad allungare inutilmente il brodo. Ciò punta di solito a impressionare i destinatari più superficiali. Molto spesso la nostra Redazione, tanto per rimanere all’ambito locale, dopo aver pubblicato comunicati chilometrici sul sito internet e sui suoi social, è costretta a tagliare e a rendere più…digeribili comunicati annacquati che occuperebbero mezze pagine e oltre della ‘Gazzetta’ cartacea settimanale. Arrivano però, ad onor del vero e per fortuna, anche comunicati concludenti e ricchi di sostanza, che dicono quel che va detto e, soprattutto, quel che realmente interessa alla gente. In pratica bisogna imparare a parlare al prossimo attraverso gli organi d’informazione quando si hanno cose importanti da comunicare e non, come un mare di volte accade, SOLO per accalappiare il consenso popolare. Esporsi su giornali, siti e social troppo spesso riteniamo sia controproducente; molto più redditizio, soprattutto per chi fa politica, è apparire ESCLUSIVAMENTE quando l’importanza dell’argomento lo richiede. Di solito il Lettore apprezza chi comunica cose interessanti e di reale costrutto sociale. In conclusione: apparire moderatamente a ragion veduta fa sicuramente più presa sull’opinione pubblica che essere sempre presenti per disquisire, come si suol dire, di aria fritta…!

Altri articoli

Back to top button