ComunicatiIn evidenza

IL RAPPORTO MAGGIORANZA-OPPOSIZIONE FINISCE SEMPRE IN RISSA E ACCUSE DI COMPLOTTISMO

di ENZO VERRENGIA, SCRITTORE-GIORNALISTA
CULTURALE DE ‘LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO’

A San Severo, come in Italia, il rapporto MAGGIORANZA-OPPOSIZIONE finisce sempre in RISSA. Lo comprovano periodici manifesti pieni di contumelie.
Un’opposizione funzionale dovrebbe invece documentare il proprio dissenso su fatti specifici e proporre soluzioni. Una volta le ideologie radicalizzavano lo scontro. Oggi la diversità delle convinzioni è più operativa. Allora, se ne dovrebbe approfittare per discutere su dati, riscontri, cifre, risultati. Mentre si è solo sovrapposta all’ideologia L’IDOLOGIA (sic!), l’accanirsi a difesa o a scapito dell’IDOLO di turno. Si fa del COMPLOTTISMO spicciolo su personalità che guiderebbero il governo della città da dietro le quinte. Come se il CARISMA di chi ha votato l’esistenza alla politica fosse un segreto. L’opposizione dovrebbe anche su questo riportare i termini della propria azione in campo aperto. Così la maggioranza, a sua volta, avrebbe modo di motivare le scelte. Il miracolo sarebbe quello di riprodurre nell’ex convento dei Celestini la democrazia di Westminster. Ma già, lassù hanno la MAGNA CHARTA LIBERTATUM esattamente da 800 anni. Noi mediterranei ci crogioliamo ancora nel mito della MAGNA GRECIA, con l’enfasi sulla parola “MAGNA”.

4349_1123987189236_1577387_n

Altri articoli

Back to top button