Comunicati

“in Daunia Venenum” Traffico illecito di rifiuti, revocati i domiciliari a Del Prete

Il Tribunale del riesame (Presidente La Malfa) ha revocato i domiciliari disposti a inizio giugno a carico del Politico Barlettano Paolo Del Prete.Per del Prete,accusato di corruzione per aver fatto da intermediario su una presunta tangente pagata a un dirigente Arpa.Domenico Gramegna,i Giudici di appello hanno sostituito i domiciliari con l’obbligo di dimora a Barletta.

La difesa ha puntato sia sulla mancanza di esigenze cautelari sia sull’inesistenza di gravi indizi di colpevolezza.
Il Tribunale della Libertà deve ancora pronunciarsi su Gramegna, mentre ha finora rigettato tutti gli altri ricorsi a partire da quello di Primiano Calvo,47 anni ex vicesindaco di San Severo e coordinatore provinciale di >NOI CON SALVINI< anche lui accusato di concorso
in corruzione.

Altri articoli

Back to top button