Comunicati

INTERVISTA AL SINDACO DI SAN SEVERO FRANCESCO MIGLIO

MIGLIO: “RISOLVERE I PROBLEMI URGENTI PER LA CITTA’”

di MARIO BOCOLA

L’8 giugno 2014 l’avv. Francesco Miglio con 11981 preferenze (60,60%) è diventato sindaco della nostra Città con una coalizione di liste chiamata “Bene Comune”. In esclusiva alla Gazzetta di San Severo il primo cittadino ha rilasciato un’intervista a 360° gradi sui problemi che affliggono la nostra comunità e sui programmi che intende porre in atto. Questo il testo del colloquio avuto con il

 

Sindaco:

Sindaco, a tre mesi dalla sua elezione, dopo i primi provvedimenti varati dalla giunta, si può dire che a settembre inizia la sua azione amministrativa di governo della città. Ci può anticipare quali saranno le tematiche più urgenti che intende affrontare nei prossimi mesi?

In questo primo scorcio di mandato come Amministrazione ci stiamo occupando della macchina amministrativa. Il funzionamento ottimale della tecnostruttura è il primo passo per permettere ai sanseveresi di avere servizi funzionanti e celeri e soprattutto meno costosi. In quest’ottica lavoreremo anche per la diminuzione dei tributi a carico dei cittadini.

Tra i problemi più gravi che affligge la nostra città vi è quello della microcriminalità e della sicurezza urbana. In questi mesi la città è stata teatro di numerosi furti. Come intende arginare questo fenomeno? C’è bisogno di una presenza più capillare delle forze dell’ordine sul territorio e si era parlato dell’assunzione della polizia municipale da impiegare per la sicurezza della città. Perché non è stata fatta?

La questione sicurezza e microcriminalità è stata già paventata alle forze preposte e con loro avvieremo percorsi di collaborazione mirati sia al controllo del territorio che alla prevenzione dei reati. È necessario che soprattutto i cittadini vengano investiti da una nuova ondata di legalità e di impegno civico. A tal proposito abbiamo lanciato nei giorni scorsi l’operazione Casco, questa iniziativa è rivolta soprattutto ai giovani che continuano a muoversi a bordo dei ciclomotori senza casco. Una volta sanzionati, presentando il pagamento della multa, a questi ragazzi sarà consegnato in omaggio un casco. Si tratta di una iniziativa di prevenzione perché riteniamo importante che i cittadini, soprattutto i più giovani, comprendano che se esistono delle regole vanno rispettate per la loro tutela e che le sanzioni non vengono applicate per fare cassa, ma per prevenire incidenti.

Lei sa in che condizioni si trova il cimitero cittadino, un tempo “fiore all’occhiello” della nostra città: ovunque ci sono delle erbacce che deturpano il decoro del luogo sacro. Come intende intervenire?

Il cimitero, come il verde pubblico ed altri servizi urbani sono all’attenzione dell’Amministrazione Comunale. Occorre riorganizzare i servizi, soprattutto quello relativo alla pulizia delle aree cittadine. In questo settore l’assessore al ramo, Lino Albanese, è già al lavoro per ristabilire la normalità. Non abbiamo la bacchetta magica, il percorso intrapreso e lungo e difficile ma a piccoli passi getteremo le basi affinché la città diventi più pulita e vivibile, con particolare attenzione ai luoghi sacri come appunto lo è il camposanto.

Un altro problema annoso è quello del randagismo. Le strade periferiche della città sono invase da mute di randagi che costringono i cittadini a zigzagare per non essere azzannati. Come vuole risolvere questo fenomeno? Tra le proposte vi è quella di aprire la villa comunale ai podisti e amanti del footing mattutino e serale. Cosa ne pensa?

Il randagismo è purtroppo un fenomeno che è diffuso in molte città. É ovvio che occorre intervenire e al più presto per tutelare la salute pubblica dei sanseveresi e il decoro urbano. Nelle prossime settimane ci organizzeremo per trovare soluzioni alla problematica, verificheremo l’anagrafe canina e le sterilizzazioni effettuate. Anche in questo caso è comunque necessario un impegno dei cittadini affinché non abbandonino i propri animali domestici.

A breve la Giunta Comunale varerà le aliquote della Tasi. Ci saranno altre “sofferenze” economiche per i cittadini. E’ nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale ridurre le tasse che gravano sui cittadini.

Il sogno di ogni amministratore è di ridurre le tasse a carico dei propri cittadini. Questo è un impegno che abbiamo preso con la cittadinanza e che intendiamo rispettare. La situazione delle casse comunali al momento non ci consente di diminuire immediatamente la pressione fiscale, ma già con la Tasi approvando un’aliquota che non è la massima e prevedendo una detrazione base per tutti di 50 Euro abbiamo lanciato un primo segnale positivo. Solo con la riduzione delle spese dei servizi pubblici possiamo poi intervenire in questo settore. In poche settimane non potevamo fare di più, ma una programmazione continua ed efficiente ci permetterà a breve di diminuire la pressione fiscale.

La Giunta Comunale con delibera n. 27 del 27 giugno 2014 ha affidato al Gal Daunia Rurale la gestione della Piazzetta Coperta, intitolata al cap. della Regia Aeronautica Willy Bocola. Quale sarà concretamente l’effettivo utilizzo della struttura da parte del GAL?

La piazzetta coperta diventerà un espositore dei prodotti enogastronomici del territorio. Uno spazio aperto dove le eccellenze locali vengono messe in mostra, inoltre il Gal si impegnerà in una serie di iniziative per la promozione sul territorio dei prodotti tipici locali, ma anche delle tradizioni rurali e culturali. Il vice sindaco Francesco Sderlenga si sta occupando attentamente della questione affinché tutte le realtà, come il Gal, le associazioni di categoria e i produttori si impegnino ad un rilancio dell’agricoltura, del commercio dei prodotti agricoli e del rilancio di un marketing territoriale che ci veda in prima linea per il rilancio dell’economia agricola.

Il verde pubblico cittadino lascia molto a desiderare. Quali interventi l’Amministrazione Comunale vuole porre in essere per rendere più bella e vivibile la città?

Adotteremo un piano di interventi continui con la rivisitazione del servizio così che la manutenzione delle aree verdi sia continua, senza dover rincorrere di volta in volta le emergenze.

Lei ha già dato una prima riorganizzazione agli Uffici della macchina comunale. Come intende proseguire? Ci saranno altri concorsi pubblici o ci si affiderà alle consulenze esterne?

Ora il Comune può già contare su nuovi dirigenti assunti a tempo indeterminato, per il resto molto dipenderà da come si evolverà la situazione a livello nazionale e sulle risorse a disposizione degli Enti. Abbiamo già rispetto al passato diminuito le spese per le consulenze e ovvio che valuteremo di volta in volta la situazione. L’evidenza pubblica è la strada che l’amministrazione pubblica predilige in ogni caso, a meno che non si tratti di consulenze o incarichi di nomina fiduciaria del Sindaco così come previsto dalla legge.

Il problema della disoccupazione in città è drammatico. Cosa ha in cantiere l’Amministrazione?

La disoccupazione è un problema che purtroppo affligge la comunità non solo sanseverese. Una pubblica Amministrazione in tal senso può sicuramente contribuire creando le condizioni di sviluppo. Penso quindi al rilancio dell’agricoltura, dell’intero comparto dalla vendita a percorsi enogastronomici abbinati al turismo locale, così come siamo al lavoro per creare le condizioni affinché nascano nuove realtà imprenditoriali. Allo stesso tempo lavoreremo per offrire ai nostri giovani opportunità di formazione nei vari settori richiesti. Si tratta ovviamente di un percorso lungo ma che può dare i suoi frutti e noi questo percorso l’abbiamo già avviato e speriamo di raccogliere presto i primi frutti.

Altri articoli

Back to top button