ComunicatiIn evidenza

La FIDAS chiede un intervento urgente dell’Amministrazione per la problematica “locali”

Riceviamo e pubblichiamo

Il sottoscritto Antonio Primavera,in qualità di responsabile legale della FIDAS DAUNA SAN SEVERO con sede legale ed operativa  sita in San Severo alla Via Calabria,197,comunica alla S:V. dopo tutti i solleciti fatti all’Amministrazione ,con una Conferenza di Servizi avvenuta il 06/03/2015,a tutt’oggi non si è risolto ancora niente per quanto riguarda la convenzione della nostra sede .

Voglio comunicare che il rapporto con il Dirigente Scolastico sta degenerando in maniera tale da non sopportare più questa situazione,già in data 09/06/2015 come comunicazione fatta il Dirigente Scolastico invitò ad uscire fuori il Medico Ed il Tecnico là dove stavano fumando una sigaretta nel cortile davanti alla nostra porta d’emergenza,di conseguenza il Medico per l’offesa avuta bloccò la raccolta Sangue e se andarono via alle ore 10:30 .

Nonostante tutto ciò mi ritrovo con una Querele Penale notificatomi il 04/06/2015 dalla Polizia Locale.

Il giorno della raccolta pomeridiana avvenuta il 18/06/2015 il Dirigente Scolastico supera tutti i limiti venendo davanti alla porta d’ingresso dell’Associazione urlando che la scuola è la sua e l’Automedica di CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA non poteva sostare nel cortile dove stavano scaricando  l’occorrente per la raccolta sangue,mentre nella conferenza di servizi fatta il 06/03/2015 era stato specificato che nei giorni di raccolta i mezzi addetti alla raccolta potevano usufruire dell’ingresso del cancello grande in modo da poter scaricare l’occorrente per la donazione, ci tengo ha precisare che  la raccolta era pomeridiana e di conseguenza non era ora didattica e per lo più la scuola è anche terminata per le vacanze estive .

Quindi io in qualità di responsabile legale della FIDAS non posso essere perseguitato,umiliato da questa persona che mi offende davanti a Medici ,Infermieri e donatori dicendo, anzi gridando che la scuola è sua ma non del Comune minacciandomi di portarmi davanti alla Procura Della Repubblica,perchè mi sono appropriato dei locali ,e di tutta l’aria esterna perchè all’interno vi è parcheggiata l’Ambulanza.

Il Dirigente a mio avviso nè sta facendo una  cosa personale e non considerando che i locali sia della FIDAS che della Scuola sono del Comune e lei è solo un Dirigente Scolastico, come il sottoscritto è il responsabile legale della FIDAS .

Visto che nelle ultime due raccolte ci sono stati seri problemi causati dal Dirigente Scolastico, la FIDAS non può perdere di credibilità e serietà anche perchè noi svolgiamo un servizio per l’Umanità ,quindi raccogliamo un Farmaco ( SALVA LA VITA) mi vedrò costretto a bloccare tutte le raccolte di Aferesi e Sangue come da calendario programmate all’inizio dell’anno corrente e di conseguenza mi rivolgerò ad un legale ,a tutti gli organi di stampa, televisione, ( LE IENE — STRISCIA LA NOTIZIA ) perchè un servizio talmente importante che noi diamo per i bisognosi e per l’umanità non può essere sotto valutato da chi di competenza cioè ” l’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ” che dopo i ripetuti solleciti promette di risanare ma poi ci ritroviamo sempre al punto di partenza .

Antonio Primavera

 

Altri articoli

Back to top button